CARICAMENTO

Scrivi per cercare

‘Olio in città’, a Città di Castello il salone delle eccellenze agroalimentari

Eventi Cultura e Spettacolo Alta Umbria

‘Olio in città’, a Città di Castello il salone delle eccellenze agroalimentari

Redazione
Condividi

La raccolta delle olive

CITTA’ DI CASTELLO – Prima edizione per “Olio in Città”, la rassegna dedicata all’olio extravergine di oliva che inizia oggi alle 15 e sarà aperto fino a domenica (orario 10-20). Il programma prevede una serie di dibattiti di attualità e una mostra mercato con i produttori artigianali di olio extravergine di oliva del centro Italia. Sarà allestita anche una “Oleoteca”, dove i visitatori potranno andare alla scoperta di alcune delle oltre 550 “cultivar” (ovvero le varietà) di olivo italiane scoprendo le loro caratteristiche.
“Città di Castello punta molto nella valorizzazione delle eccellenze agroalimentari – hanno dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore Riccardo Carletti nel corso della presentazione dell’evento – il tartufo, che è storicamente il nostro prodotto tipico, il vino, più recente grazie ad Only Wine, e da ultimo l’olio, una reale eccellenza del territorio, su cui si sta sviluppando una filiera economica e culturale molto interessante. Questa prima edizione di Olio in città è una sfida a cui l’amministrazione guarda con interesse mettendo a disposizione uno dei salotti buoni e il livello di una produzione locale, giovane ma molto attiva sul fronte della biodiversità e della tracciabilità”.
“Città di Castello diventa luogo di confronto di parti diverse dello stesso mondo: i commercianti dell’olio e i piccoli artigiani – ha spiegato Maurizio Pescari, curatore dell’evento – Parliamo ovviamente di oli diversi e quindi di posizionamenti diversi e di prezzi diversi. Attraverso una serie di appuntamenti alla portata di tutti cercheremo di spiegare le ragioni di queste differenze per mettere il consumatore in condizione di conoscere, capire e scegliere in maniera consapevole quello che è un prodotto fondamentale della nostra alimentazione”

Il programma. Il dibattito di apertura (venerdì 2 dicembre alle 16 nella Sala degli Specchi di) sul tema “Posizionamento e qualità: a ciascuno il suo olio” vedrà la partecipazione di personaggi nel panorama nazionale: Zefferino Monini, presidente di Monini spa e vicepresidente di Federolio, Giuseppe Mazzocolin, di Felsina spa, Gigi Mozzi, esperto di marketing dei prodotti alimentari, Diego Marcelli, responsabile marketing de L’Abbondanza, l’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini e l’agronomo Andrea Sisti, che saranno intervistati da Alberto Grimelli, direttore di Teatro Naturale, e dal giornalista Maurizio Pescari.
Nel corso dei seminari del sabato e della domenica alcuni di questi esperti andranno a trattare, in maniera sintetica e didattica, argomentazioni tecniche e di cultura dell’olio di stretta attualità per tutto il comparto: dall’etichettatura (Alberto Grimelli) al valore della qualità (Gigi Mozzi), dall’olivicoltura (Pietro Barachini) alla gestione agronomica dell’oliveto (Alberto Grimelli), fino alle caratteristiche innovative dei sistemi di estrazione(Giorgio Mori). Le degustazioni degli oli saranno guidate da Simona Cognoli e Palma Esposito, esperte di analisi sensoriale di Oleonauta, e dal capo panel Angela Canale, che cura anche la mostra pomologica “Varietà di olive dal mondo” allestita negli spazi della Camera di commercio di Perugia. Olio in città rientra nel programma del “Tour dei sapori e delle eccellenze a km 70” mirato alla valorizzazione delle produzioni di qualità del territorio, è organizzato dall’associazione culturale “Collega_menti” con il patrocinio di Comune, Regione e Camera di commercio.