venerdì 2 Dicembre 2022 - 17:55
8.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Ocm vino, dal Ministero 1,5 milioni per il sostegno alla produzione del vino

Il finanziamento si aggiunge a quelli esistenti. Lo rende noto l’assessore regionale all’agricoltura, Roberto Morroni

PERUGIA – “È stato assegnato all’Umbria, dal Ministero delle Politiche agricole, un ulteriore finanziamento di oltre 1 milione e 550mila euro per l’attuazione del Programma Nazionale di Sostegno dell’OCM vino, per l’annualità 2021/2022. Finanziamento che va ad aggiungersi alla dotazione iniziale di circa 5 milioni e mezzo e che consentirà di rafforzare un settore strategico per la nostra regione, espressione di qualità delle produzioni e di capacità di competere sul mercato globale”. Lo rende noto l’assessore regionale all’agricoltura, Roberto Morroni, evidenziando che “la Regione Umbria, ancora una volta, nell’ambito della programmazione nazionale del settore vino per l’annualità 2022, grazie all’efficace gestione delle misure, riesce a intercettare significative risorse aggiuntive derivanti dalla rimodulazione finanziaria effettuata dal Ministero delle Politiche agricole che ha redistribuito le risorse non utilizzate da altre Regioni”.

“Complessivamente, per le tre misure dell’OCM Vino attivate a livello regionale, che riguardano investimenti, ristrutturazione dei vigneti e promozione sui mercati dei Paesi terzi – afferma l’assessore – nel 2022 l’Umbria può contare su un plafond che supera i 7 milioni di euro, con un incremento importante del 28% rispetto al budget iniziale”.

Rimodulazione delle risorse

La Giunta Regionale ha approvato la rimodulazione delle risorse disponibili: “sono stati destinati circa 1 milione e 225mila euro per finanziare gli interventi della misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti e 935mila euro per i progetti per la promozione sui mercati dei Paesi terzi dei vini DOP e IGP. La parte più rilevante – spiega l’assessore Roberto Morroni” -, circa 4 milioni e 894mila euro, sarà utilizzata per finanziare tutte le domande di saldo e gli anticipi per la misura degli investimenti”.

“Oltre alle domande di saldo in scadenza al 15 luglio 2022, sarà infatti possibile finanziare – continua Morroni – anche tutte le 76 domande di aiuto biennali risultate ammissibili per l’annualità 2021/2022”.

Oltre il 68% delle risorse disponibili “saranno pertanto destinate a finanziare gli investimenti nelle cantine, realizzati da imprese di trasformazione del settore vitivinicolo singole o associate per l’adeguamento dell’offerta alla domanda di mercato e per l’incremento delle vendite di vino, supportandole nel processo di continuo miglioramento e innovazione”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]