CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Nuovo Teatro in Piazza a Perugia tra musica, letture e una produzione Fontemaggiore

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Nuovo Teatro in Piazza a Perugia tra musica, letture e una produzione Fontemaggiore

Redazione cultura
Condividi

PERUGIA – Prosegue il cartellone in programma per il Nuovo Teatro in Piazza a Perugia, rassegna sotto la direzione artistica di Giampiero Frondini che si protrarrà fino al prossimo 6 agosto, nell’ambito di Destate la Notte manifestazione culturale estiva promossa dal Comune di Perugia.

Uno sguardo al programma dei prossimi giorni – Oggi (2 agosto) si inizia al cortile di Palazzo della Penna con un appuntamento di Musica dal Mondo con Xang a Cappella, musica vocale a cappella. L’evento è organizzato in collaborazione con Agimus e Comune di Tübingen. Alle 21.15 in piazza Raffaello andrà in scena I tre Moschettieri,
liberamente tratto dal romanzo di Alexandre Dumas per la regia di Giorgio Donati, elaborazione musicale di Simone Frondini e Leonardo Ramadori. Con Giorgio Donati (attore, mimo-narratore, rumorista), Simone Frondini (musicista, oboe e tubi), Laura Mancini (musicista, percussioni e tubi), Gianni Maestrucci (musicista, percussioni e tubi), Leonardo Ramadori (musicista, percussioni e tubi). Evento in collaborazione con Fondazione Perugia Musica Classica. Alle ore 22.45 lungo le scalette di Via Appia (Acquedotto) si terrà Ritorno del soldato di Franco Bicini, libero adattamento da “Reduce” di Ruzante, regia di Mariella Chiarini, produzione Teatro Franco Bicini, con Filippo Alunno Rossetti, Ingrid Monacelli, Alberto Isidori. Fabio Furiosi. Ambientato all’epoca del secondo conflitto mondiale, un soldato torna dalla guerra miracolosamente vivo dopo avere assistito a tanti orrori ed essere scampato a tante stragi.

Giovedì 3 agosto alle ore 19.30 alla terrazza panoramica di via del Cortone prenderà il via Panorami dello spirito – a Est di Perugia, letture di brani scelti con accompagnamento musicale a cura di Eleonora Mosconi e Giordano Brozzi alla fisarmonica. Alle 22 e alle 23.30 al Chiostro dei Canonici della Cattedrale (piazza Cavallotti) Riccardo III, il grande meccanismo, libero adattamento da William Shakespeare, regia di Fausto Marchini, drammaturgia di Mauro Maggioni, con Nicol Martini e Claudio Massimo Paternò, produzione Fontemaggiore. Riccardo è solo. Riccardo è gobbo, deforme, non-finito. Rospo, rettile disgustoso, vipera strisciante, così viene spesso chiamato o descritto nel corso della vicenda: i riferimenti al mondo animale, nella sua parte più orribile e degradata, abbondano. Egli è per metà uomo, e per metà animale.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere