CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Nuove realtà terapeutiche in oncologia, se ne parla a Spoleto

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra Città

Nuove realtà terapeutiche in oncologia, se ne parla a Spoleto

Redazione
Condividi

Spoleto

SPOLETO – Nuove realtà terapeutiche in Oncologia e nuove intese tra professionisti, questo il titolo dell’evento organizzato da Aiom Umbria (Associazione Italiana di Oncologia Medica) in programma il prossimo 10 settembre dalle 9.30 alle 17.30 al Centro Congressi San Nicolò di Spoleto. La giornata di lavori, che si aprirà con il saluto del sindaco Umberto De Augustinis, è rivolta non solo a medici e professionisti del settore, ma anche a cittadini e associazioni di volontariato. Gli specialisti si confronteranno sulle novità che stanno cambiando il volto dell’Oncologia, mentre la cittadinanza e le onlus impegnate nella lotta ai tumori discuteranno di prevenzione e innovazione. Ampio spazio sarà dedicato all’alimentazione, che riveste un ruolo sempre più importante, per i cittadini e anche per chi sta affrontando gravi e insidiose neoplasie. «La dieta mediterranea è considerata la più salutare e consumarla tutti i giorni riduce del 10% la mortalità per cancro», ricorda la dottoressa Rita Chiari, coordinatrice di Aiom Umbria. Ecco perché alle 13.30 si terrà un pranzo a base di alimenti ‘amici della salute’, aperto a chiunque vorrà partecipare. Il menù sarà preparato dallo chef Matteo Barbarossa, che ne illustrerà proprietà e benefici insieme al nutrizionista Daniele Nucci. Nel corso della giornata i professionisti (gli incontri si terranno nella sala C) affronteranno numerosi argomenti, in un’ottica di multidisciplinarietà. Tra i relatori la professoressa Silvia Novello dell’Università degli Studi di Torino e il professor Giancarlo Agnelli dell’Università degli Studi di Perugia. Si discuterà del rapporto tra internista e oncologo nel continuum di cura del paziente oncologico, della gestione delle nuove tossicità e di nuovi farmaci. Parallelamente, nella sala D, si svolgerà un’attività di training per le associazioni di volontariato: i medici oncologi incontreranno volontari e cittadini per parlare di prevenzione e screening, realtà e falsi miti sul cancro. Una delle sessioni sarà dedicata al ruolo della comunicazione, sia tra medico e paziente che con la società, per quanto riguarda la corretta divulgazione dell’informazione scientifica. «Undici milioni e mezzo di italiani – sottolinea la dottoressa Chiari – consultano il web per ricercare informazioni mediche, ma internet non ne garantisce la veridicità. Il ‘dottor Google’ non è un medico. Siccome molti fattori di rischio per lo sviluppo di un tumore sono modificabili, con abitudini alimentari e stili di vita appropriati ad esempio, è molto importante promuovere un’adeguata informazione su questi argomenti. La relazione medico-paziente è l’unico ambito dove può esistere una diagnosi e una cura». La partecipazione all’evento è gratuita. All’iniziativa, patrocinata dalla Usl Umbria 2 con il supporto del Comune di Spoleto, interverrà anche l’assessore comunale alla Cultura, Ada Urbani, per i saluti finali. La chiusura dell’evento sarà d’eccezione, con il concerto organizzato dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, in programma alle 17.15

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere