CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Noricia, riapre senza limiti di orario la strada verso Arquata: arriva Internet

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Noricia, riapre senza limiti di orario la strada verso Arquata: arriva Internet

Redazione
Condividi

La strada tra Arquata e Norcia

NORCIA  – Con il via alla kermesse ‘Nero Norcia’, apre senza restrizioni di orario la strada fra la città di San Benedetto e Arquata del Tronto. Il transito lungo la statale 685 delle Tre valli umbre è consentito senza alcuna limitazione di orario a tutte le autovetture e ai veicoli fino a 3,5 tonnellate. La strada era stata gravemente danneggiata dal terremoto di fine 2016, che aveva compromesso 10 gallerie e 8 viadotti, oltre a causare l’instabilità geologica dei versanti con conseguente caduta massi diffusa lungo i tracciati.

Lavori Da aprile 2018 il transito sull’itinerario era consentito in fasce orarie utilizzando la galleria San Benedetto – completamente ristrutturata – e le strade provinciali 129 Trisungo di Arquata-Tufo e 64 Nursina, anch’esse oggetto di interventi di messa in sicurezza per un investimento di 27 milioni di euro. “Al contempo – spiega Anas – proseguono anche i complessi interventi per il ripristino strutturale dei viadotti e delle gallerie della strada statale 685, per un investimento di oltre 60 milioni di euro. Trentuno nel complesso gli interventi post sisma di cui la Tre valli è oggetto per un investimento da 96 milioni”.

Internet Per quanto riguarda invece le strade digitali, altrettanto importanti, a Norcia dal 22 febbraio saranno accese le antenne wireless che consentiranno di connettersi a Internet alla velocità di 100 megabit al secondo. Il progetto, in sinergia tra Comune e Tecnoadsl, permetterà a Norcia di essere il primo Comune terremotato umbro a superare il digital divide. Il servizio (il costo è di 34,90 euro al mese e si può attivare tramite il sito di Tecnoadsl) è attivo in tutta la zona del centro storico e in gran parte dell’area industriale. “Con questo progetto – dice Daniele Boila, titolare dell’azienda – vogliamo dare un forte segnale di vicinanza ad un territorio martoriato dal terremoto del 2016 che sta ancora vivendo fra mille disagi. Si tratta per noi di un impegno etico”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere