CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Norcia, Tajani accende la fiaccola benedettina tra i resti della basilica

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Norcia, Tajani accende la fiaccola benedettina tra i resti della basilica

Redazione
Condividi

L'accensione fiaccola benedettina
NORCIA – Tajani accenda la fiaccola benedettina tra i resti della basilica, che “riapre” per alcune ore. Con una solenne cerimonia, aperta dal canto gregoriano della comunità monastica di Norcia, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha acceso e consegnato la fiaccola pro Pace et Europa a due ragazzi dei Corpi di solidarietà europea, primi tedofori della staffetta che porterà le delegazioni di Norcia, Subiaco e Cassino fino a Cracovia.

 

Basilica Particolare emozione, sabato pomeriggio, per la comunità nursina e i turisti presenti per la mostra mercato del tartufo Nero Norcia, ai quali per l’accensione della fiaccola è stato permesso di tornare all’interno di ciò che resta di San Benedetto, praticamente rasa al suo dal terremoto del 30 agosto 2016, che ha lasciato integra solo la facciata. Per alcune ore, dunque, è stato possibile entrare nella basilica distrutta grazie al percorso in sicurezza realizzato dalla Soprintendenza e dal Comune di Norcia, su cui hanno vigilato i vigili del fuoco.

Accesa la fiaccola In questo senso, il sindaco Nicola Alemanno ha parlato di “un altro gesto dall’alto valore simbolico”, mentre il priore della comunità monastica benedettina, padre Benedetto Nivakoff, “di una scintilla di speranza che tutti cercano tre anni dopo il terremoto”. Ma ad accendere la fiaccola è stato il presidente Tajani, secondo cui “la basilica riapre idealmente i battenti. Ho dedicato il mio mandato – ha proseguito – alle zone colpite dal terremoto e abbiamo fatto di tutto per far arrivare al Centro Italia colpito dal sisma i 2 miliardi di euro promessi dall’Unione europea”. A Norcia Tajani è tornato anche con una donazione di 10 mila euro, parte Premio europeo Carlo V ricevuto lo scorso anno dal re di Spagna e destinato al restauro della campana della torre civica. La fiaccola ha così iniziato il suo cammino: sarà benedetta da Papa Francesco in piazza San Pietro il 27 febbraio per poi attraversare l’Europa, illuminando la Polonia e toccando nel suo percorso il campo di sterminio di Auschwitz e la cattedrale di Cracovia, prima di fare ritorno nei luoghi benedettini.

Tajani  A margine della cerimonia di accensione della fiaccola benedettina, mentre in centro sfilavano i cortei storici di Norcia, Subiaco e Cassino, Tajani ha anche risposto sul futuro politico del paese, sostenendo che “è inevitabile che questo governo concluda la sua esperienza nel 2019, ci sono troppe contraddizioni al suo interno, oltre al fatto che l’economia è ferma e la disoccupazione aumenta”. L’alternativa che propone Tajani è «un governo di centrodestra, l’unico che può governare l’Italia, soprattutto per l’omogeneità del progetto politico».

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere