CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Norcia, delocalizzazione delle imprese: “Ancora c’è tanto da fare”

Economia ed Imprese Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Norcia, delocalizzazione delle imprese: “Ancora c’è tanto da fare”

Redazione
Condividi

NORCIA – Si è svolta stamattina, presso il nuovo centro polivalente di Norcia, una riunione promossa da Confcommercio Valnerina con i gestori delle attività commerciali del centro storico di Norcia, delocalizzate in viale della Stazione, e alcuni funzionari e tecnici della Regione. Viale della Stazione è ad oggi ancora un cantiere, poiché non ci sono le conformità per le strutture e gli impianti così come l’autorizzazione a delocalizzare, che non è stata ancora ottenuta da tutte le attività commerciali.

Tante ancora le difficoltà “Per questo – dichiara il presidente di Confcommercio Valnerina Alberto Allegrini – è stato necessario fare un punto della situazione, a causa delle tante difficoltà riscontrate per la riapertura delle attività. Vogliamo che l’economia di Norcia e della Valnerina riparta con slancio, prima possibile”.

Ripartenza subito “Oggi abbiamo già ottenuto ulteriori risposte da parte dei tecnici regionali e anche dal comune di Norcia, presente con il vicesindaco Pietro Luigi Altavilla, ma dobbiamo fare presto e bene. Continuiamo a lavorare – prosegue Allegrini – affinché tutte le attività commerciali del territorio possano ripartire. Il prossimo appuntamento sarà un focus concreto sull’annunciata ‘galleria commerciale’, che dovrà dare ‘ospitalità’ alle restanti attività commerciali”.

Temi trattati Ai tecnici della Regione è stato sottoposto, in particolare, il tema del rimborso della merce andata distrutta dal sisma: secondo la norma infatti è previsto un rimborso pari al 60% delle perizie asseverate. Sul piatto anche il tema del pagamento dell’Iva delle fatture e il rimborso per gli adeguamenti degli impianti alle esigenze di ogni singola impresa. Su questi argomenti, seguiranno ulteriori approfondimenti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere