CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Norcia, Cucinelli: “Via a restauro torre civica”. Riaperta via Mazzini

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra EVIDENZA2

Norcia, Cucinelli: “Via a restauro torre civica”. Riaperta via Mazzini

Redazione
Condividi

Cucinelli e Alemanno a Norcia (Foto Ansa)

NORCIA–  “Abbiamo avviato la procedura per la progettazione del restauro della torre civica e del palazzo comunale di Norcia”: lo ha reso noto Brunello Cucinelli nel corso  nell’incontro della serie ”Panorama d”Italia”, organizzato dal settimanale Panorama nella città” umbra colpita dal sisma. Cucinelli ha confermato l”intenzione di “recuperare al pià” presto uno dei simboli economici e politici di Norcia, la torre civica. Lo faremo assieme ai nostri dipendenti e a due cari amici americani, Howard Schultz (proprietario di una nota catena di ristorazione ndr) Marc Benioff (titolare di una grande azienda di cloud computing). Nel corso dell”estate “il progetto verrà presentato in piazza, magari su maxi schermi, in collegamento con gli amici americani”. La Fondazione Cucinelli, invece, si occuperà’ del restauro del monastero dei monaci benedettini.

Cucinelli ha raccontato di un recente incontro con il priore del Benedettini, padre Benedetto, e con altri due monaci: “Mi hanno confermato la volonta” di restare a vivere all”interno delle mura della città’ e contemporaneamente di portare avanti il loro progetto, che prevede la realizzazione di un grande monastero sulla montagna che sovrasta Norcia”.

Leggi anche: Panorama d’Italia: a Norcia le storie della rinascita post sisma

Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha quindi precisato che nel giro di un mese sarà completata la progettazione del restauro e che subito dopo verrà lanciata la gara internazionale per i restauri. Quindi un piccolo corteo con il sindaco e Cucinelli ha simbolicamente inaugurato la riapertura della via che dalla Piazza San Benedetto conduce alla Porta Ascolana, rimasta chiusa al traffico dopo il terremoto.

No a restauro moderno. Brunello Cucinelli ha poi detto no all’eventualità di operare una modernizzazione nell’ambito del restauro: “E’ piu’ facile che io venga eletto papa che si possa ricostruire in chiave moderna la Basilica di San Benedetto”. Poi si è concentrato su alcuni dettagli: “I due santi e i quattro evangelisti che sono rimasti in piedi sulla facciata della Basilica faranno da guardia contro le intenzioni di chi vuole questa chiesa in acciaio o vetro, a opporsi a questa idea sara’ l’intera umanità”, ha aggiunto. Che invece auspica un recupero “di alta qualità’ così come e’ stato per la Basilica di San Francesco di Assisi”.

L’imprenditore ha ricordato che “oltre il 50 per cento della porzione muraria della casa di Benedetto è stata risparmiata dal sisma e da qui dobbiamo ripartire per ricostruirla”. Nel corso dell’incontro Cucinelli ha anche svelato che vorrebbe comprare “una bella casetta a Castelluccio, che è  uno dei luoghi piu’ belli del mondo, un borgo unico che dobbiamo ricostruire quanto prima”.  Spiegando, inoltre, che prima del sisma aveva intenzione di acquistare un appartamento a Norcia “in piazza San Benedetto, le cui finestre danno proprio sulla facciata della Basilica e già sognavo di affacciarmi e vedere la statua del Santo e i monaci – ha detto – uscire sul sagrato a salutare i fedeli al termine delle funzioni”.

La proposta di ricostruire la Basilica di San Benedetto fondendo antico e moderno era stata lanciata nei mesi scorsi da monsignor Renato Boccardo, vescovo della diocesi Spoleto Norcia, “dando vita – aveva spiegato – a una composizione tra quello che c’era prima e che si e’ salvato e qualcosa di nuovo, anche di ardito, capace comunque di diventare un simbolo e un’attrazione turistica mondiale sia dal punto di vista architettonico sia della fede”.

Riaperta via del centro. Intanto Norcia piano piano riprende la sua vita normale. Otto mesi dopo la grande scossa di terremoto, stamani a Norcia è stata riaperta via Mazzini, la strada adiacente alla Basilica di San Benedetto. Via Roma e piazza San Benedetto sono così di nuovo collegate e questo consente ai cittadini e ai turisti di tornare a passeggiare da Porta Romana a Porta Ascolana, i due ingressi principali della città. “È un altro momento importante, un altro piccolo ma significativo tassello verso la normalità: la riapertura di via Mazzini consentirà anche il ritorno di altre attività nel centro storico- dice  il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno- Riaprire la via è stato possibile grazie alla messa in sicurezza del transetto e dell’abside della Basilica di San Benedetto. Nei prossimi giorni contiamo di rendere percorribile anche la strada che costeggia Santa Maria Argentea”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere