CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Norcia, accesa la fiaccola di San Benedetto sulle rovine della basilica. Alemanno: “Nulla è perduto”, Boccardo: “La statua del santo sta”

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Alta Umbria Assisi Foligno Spoleto Marsciano Todi Deruta Narni Orvieto Amelia Extra

Norcia, accesa la fiaccola di San Benedetto sulle rovine della basilica. Alemanno: “Nulla è perduto”, Boccardo: “La statua del santo sta”

Andrea Giuli
Condividi

A. G.

NORCIA – In una Norcia ferita ma resistente, sotto un pallido sole frizzantino, è stata accesa la fiaccola benedettina sulle macerie della basilica del patrono d’Europa. Una tradizione, “per la pace e l’Europa una”, ma che in questo febbraio 2017 assume un significato ancora più profondo, denso, emozionante.

La fiaccola Alla celebrazione, in una piazza San Benedetto surrealmente gremita di gente, hanno presenziato il vescovo di Spoleto e Norcia, Boccardo, quello di Subiaco, il priore dell’abbazia di Montecassino, padre Ogliari e quello dei monaci di Norcia, padre Benedikt, ma anche i tre sindaci delle città unite da un comune destino e da una comune storia benedettine: il primo cittadino nursino Alemanno, quello di Subiaco, Pelliccia e quello di Cassino D’Alessandro. C’erano i cortei storici delle tre città che si sono esibiti sotto l’occhio vigile del santo e i tedofori che nelle loro tute colorate porteranno, correndo, la fiaccola benedettina fino in Belgio, nel cuore del vecchio continente. Subito dopo l’accesione della fiaccola, hanno preso l alarola le autorità lache ed ecclesiastiche, con interventi tutti emozionati, solenni ed asciutti.

L’ACCENSIONE DELLA FIACCOLA: IL VIDEO

Boccardo “È bello ritrovarsi insieme – ha detto monsignor Boccardo – in questa cerimonia tradizionale ma che quest’anno, a sei mesi dalla prima scossa, assume un significato particolare. Dobbiamo sperare in un futuro fecondo, qui davanti a queste macerie. Il grande girdainodella chiesa, con elo definivano i nostri padri, ovvero la nostra Europa, sembra ora inaridita, aver perso l’anima, cadute le grandi visioni. Al loro posto una burocrazia che si chiude in sè stessa. Ma qui dietro a noi, la statua del santo sta. Non si è mossa di un millimetro, nonostante quanto è accaduto. L’indice di San Benedetto ci indica di guardare davanti. Ora et labora, questo è il segno che vale tuttora, a maggior ragione in questa situazione. È necessario, quindi, tracciare la strada verso un umanesimo integrale e la fiaccola che accendiamo è un fuoco di speranza e di luce, dalle macerie parte un grande messaggio che torna alle vere radici del nostro stanco continente. Ma perché il messaggio della fiaccola sia credibile questo passa dallo sforzo di tutti noi”.

Alemanno per il sindaco di Norcia, Alemanno “c’è grande emozione che potete immaginare, siamo stanchi ma consapevoli che non ci possiamo e e non ci vogliamo fermare. Abbiamo accettato la sfida, anche in questi giorni con la mostra del tartufo e avendo aderito alle celebrazioni del marzo benedettino”. Quindi, Alemanno ha letto, tradendo una voce emozionata, il messaggio di pace dei tre sindaci, basato sulla giustizia e sulla pace e sulla fiaccola benedettina che dal 1964 è stata accesa in quasi tutte le grandi città e capitali europee e che anche quest’anno, grazie a molti tedofori, raggiungerà Bruxelles. “Quest’anno – ha continuato il sindaco nursino – essa splenderà ancora di più su tutto il continente. Ma nulla è perduto e tutto può rinascere”. Il sindaco non ha mancato nel us ntrevento di rivolgere un appello accorato alla nuova presidenza del Parlamento europeo, incarnata notoriamente da una guida italiana. “L’Europa guardi a Benedetto – ha concluso Alemanno -. Sono 30 anni anche dalla nascita del progetto Erasmus e noi ci rivolgiamo da qui ai giovani con il messaggio più vero di un giovane che 15 secoli fa partì da qui, da Norcia, per porre le basi di una nuova Europa. Un ringraziamento, infine, agli angeli custodi, i vigili del fuoco e alla Protezione civil etato bistrattata che ci hanno consentito di accendere la fiaccola”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere