CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Niente piano industriale all’Ast, adesso le Rsu indicono un altro sciopero

Economia ed Imprese Terni Extra EVIDENZA2

Niente piano industriale all’Ast, adesso le Rsu indicono un altro sciopero

Redazione economia
Condividi
Operai Ast
Operai Ast

TERNI – Di nuovo sul piede di guerra le Rsu di Ast che hanno proclamato una nuova tornata di scioperi contro la mancata presentazione del piano industriale da parte dell’azienda.Serrata prevista per il prossimo 21 marzo, 4 ore di sciopero a turno per tutte e quattro le squadre, con la seguente modalità:  dalle 10 alle 14 per il primo turno, dalle 18 alle 22 per il secondo, dalle 2 alle 6 per il terzo, 4 ore a fine turno per il turno unico ope-imp e dalle 0 alle 14 del giorno 23 marzo per la cosiddetta quarta squadra.  A questo si aggiunge un presidio delle Rsu in Regione.

Volumi. “Le Rsu ribadiscono il loro giudizio negativo- scrivono in una nota – rispetto a volumi e mix produttivi e livelli occupazionali, dove segnaliamo la scadenza a fine mese di circa 30 somministrati, a investimenti e redistribuzione economica,materia di diritti e tutele di secondo livello, che finora sono state proposte dall’azienda solo a livello verbale”.

Impegni disattesi “Le Rsu – scrivono – considerano prioritaria comprendere la reale entità e la chiara locazione degli investimenti finalizzati al miglioramento ambientale, utili a rafforzare una possibile e sostenibile convivenza fra azienda e cittadinanza. Inoltre giudichiamo negativamente il non rispetto degli impegni assunti presso il Mise, principalmente in merito alla convocazione di un nuovo tavolo entro la metà di marzo. Registriamo anche che ad oggi non si si è evidenziato alcun intervento istituzionale. e politico, volto a sostenere tale confronto£

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere