CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Nera Montoro, intesa TerniEnergia-Saceccav per due moderni depuratori di acque reflue

Economia ed Imprese

Nera Montoro, intesa TerniEnergia-Saceccav per due moderni depuratori di acque reflue

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Tutela ambientale, tecnologia e industria. La società TerniEnergia e Saceccav, azienda del Gruppo Bona Dea srl, attiva nel settore della realizzazione e gestione di impianti industriali per la depurazione delle acque reflue, hanno sottoscritto un accordo per la realizzazione di due importanti impianti di trattamento acque presso il sito produttivo di Nera Montoro per un controvalore di circa 6 milioni di euro.
I lavori, il cui avvio è previsto entro il 15 giugno 2016, consentiranno a TerniEnergia di completare gli investimenti programmati sugli impianti biologico e chimico-fisico già attivi in Umbria, per l’adeguamento alle prescrizioni del progetto di bonifica delle acque di falda di Nera Montoro e per la realizzazione di un nuovo depuratore destinato al business del trattamento di rifiuti liquidi speciali (es. agricoli, industriali, chimici organici e inorganici, etc.).image
L’accordo consentirà di realizzare nuove dotazioni impiantistiche di elevata qualità inserite nel polo della “green industry” di Nera Montoro. In particolare, il primo impianto è funzionale alla riqualificazione ambientale: attraverso l’implementazione di una barriera idraulica, la realizzazione di nuove sezioni impiantistiche e l’ammodernamento delle parti esistenti, la potenzialità di trattamento dell’acqua di falda, inquinata negli anni dai precedenti utilizzi del sito, sarà pari a 50.000 litri all’ora. Grazie all’esperienza e alla competenza di Saceccav si garantirà il potenziamento delle attività di depurazione, impedendo agli inquinanti di raggiungere il fiume Nera, restituendo acqua con qualità pressoché potabile, così come previsto nel Piano operativo di bonifica e richiesto dagli Enti coinvolti.
Il secondo impianto è volto al trattamento di rifiuti liquidi provenienti da attività produttive la cui depurazione necessita di soluzioni ad elevato contenuto tecnologico, consentendo a TerniEnergia di intercettare flussi di materiali attualmente destinati ad impianti posizionati al di fuori della regione Umbria e nel contempo di rispondere alla domanda industriale del Centro Italia. L’impianto, che rappresenta lo stato dell’arte delle tecnologie di trattamento e depurazione, avrà capacità ricettiva di 58.000 tonnellate/anno di rifiuti di diverse matrici e avrà quindi il duplice obiettivo di accogliere le richieste degli Enti e di costituire una risorsa per le attività di TerniEnergia nel settore della “circular economy” e per lo sviluppo del territorio.image
Gli interventi sono stati approvati con determinazione dirigenziale della Provincia di Terni numero 11458/2015 “Autorizzazione Integrata Ambientale”, relativa al “Piano operativo di bonifica acque di falda sito industriale di Nera Montoro – adeguamento alle prescrizioni e implementazione impianti presenti con introduzione di nuove sezioni di trattamento rifiuti liquidi con terzi”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere