CARICAMENTO

Scrivi per cercare

“Negro di m..” e gli dà un pugno: portiere del Fabro squalificato 12 giornate

Sport Altri

“Negro di m..” e gli dà un pugno: portiere del Fabro squalificato 12 giornate

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Tempi grami per il calcio umbro. L’onda razzista e sessista pare aver preso il sopravvento. Domenica è stata una giornata particolarmente nera su questo fronte: in Promozione, l’episodio raccontato da Settecalcio, relativo alle frasi  a sfondo sessista rivolte dall’allenatore del Casa del Diavolo Marcello Bazzurri all’arbitro Ilaria Possanzini (il tecnico non è stato ancora sanzionato, per ora solo deferito), ma anche un altro increscioso episodio avvenuto a Collepepe, nel corso di Collepepe-Fabro, campionato di Seconda Categoria Girone B

Il portiere del Fabro Dennis Lunardi commette fallo sull’attaccante del Collepepe e l’arbitro lo sanziona. La sua reazione è scomposta e secondo quanto si legge nel referto del direttore di gara “reagiva con un forte pugno sferrato all’altezza della nuca nei confronti di un giocatore della squadra avversaria”.

Insulti Non contento, una volta espulso dal direttore di gara, si avvia nello spogliatoio insultando il giocatore che aveva poco prima colpito, un attaccante di origine senegalese, con il più classico degli epiteti a sfondo razziale: “Negro di m.”. Il giudice sportivo ha sanzionato con 12 giornate di squalifica il giocatore che quindi, mancando appena tre settimane alla fine del campionato, tornerà in campo soltanto alla nona giornata del prossimo.

E non è finita qui. In Prima Categoria Girone A, inibito sino al 31 dicembre il dirigente del Valdipierle Giulio Pazzaglia “Perché al termine gara, pur non presente in lista entrava indebitamente nel terreno di gioco e colpiva con un pugno al naso l’allenatore della squadra ospite facendolo cadere a terra e procurandogli abbondante fuoriuscita di sangue”.  Momenti di tensione anche a Castel dell’Aquila, dove in Castello-Tiber è andata in scena una rissa, con diversi giocatori squalificati.