CARICAMENTO

Scrivi per cercare

“Natale di Terni” chiude in positivo: “Format riuscito”. Raccolti 2105 euro per pediatria

Cronaca e Attualità

“Natale di Terni” chiude in positivo: “Format riuscito”. Raccolti 2105 euro per pediatria

Redazione
Condividi

I mercatini di Natale a Terni

TERNI – Promosso dai ternani il multisensoriale “Natale di Terni. Luci, acqua, magia”. Oltre 220mila le condivisioni sui canali social che hanno generato 11.200 interazioni e 200 gli eventi collaterali che hanno animato la città durante il periodo natalizio. Sold out per Terninpresepe con migliaia di presenze registrate. Trend positivo per il turismo che ha avuto, durante le festività natalizie, un incremento del +2 per cento. Archiviata l’edizione zero già si pensa al futuro.

Barbarossa “Siamo soddisfati – spiega Andrea Barbarossa, presidente dell’associazione Città da vivere, aggiudicatario del bando – dei risultati raggiunti, anche se qualche critica l’abbiamo ricevuta. Del resto questa edizione zero è stata anche una sperimentazione e tutto può essere migliorato e rivisto. La città ha risposto molto bene ed è stato fatto un grande lavoro di squadra tra pubblico e privato (negozianti del centro). Promossi a pieni voti dai ternani l’enorme albero ecologico e luminoso in piazza Europa che ha visto in molti scattarsi selfie, lo spettacolo di proiezioni tridimensionali sui tre palazzi storici della città, il videomapping con la vera storia di Babbo Natale e il villaggio del ghiaccio in piazza Europa. Ora comunque stiamo già pensando al futuro con nuove iniziative e location”.

L’assessore Giuli Un format che ha visto coinvolte le vie e le piazze del centro, ma anche le zone a ridosso come Città Giardino. “Il riscontro – spiega l’assessore alla cultura e vicesindaco, Andrea Giuli – è stato positivo anche se tutto è migliorabile. Qualche criticità c’è stata, ma era normale visto che è stata l’edizione zero. Abbiamo fatto anche delle sperimentazioni che andremo a valutare. Faremo, anche, delle riflessioni per cercare di migliorare e potenziare la prossima edizione del Natale. Complessivamente sono molto soddisfatto nel vedere la città viva come non si vedeva da anni. Ci metteremo a tavolino e svilupperemo ulteriormente le potenzialità di questo primo e vero evento natalizio di Terni. Un grazie in particolare anche alla Fondazione Carit e alla Camera di Commercio, oltre che all’aggiudicatario del bando, che hanno permesso grazie alla sinergia con il Comune la realizzazione dell’evento”.

Solidarietà Il grande cuore dei ternani ha risposto bene anche per quanto riguarda la solidarietà. Nella bottega del Grinch in piazza Europa è stata effettuata una raccolta di giocattoli usati, in buono stato, che sono stati venduti ad un prezzo simbolico ed accessibile a tutti. Il ricavato verrà devoluto all’azienda ospedaliera Santa Maria di Terni al reparto di pediatria per materiale. “Abbiamo raccolto – spiega Alessandro Rossi, presidente dell’associazione i Pagliacci – 2.105 euro che serviranno ad acquistare del materiale per la pediatria. Appena possibile chiederemo alla dottoressa Celi (primario facente funzione) del reparto di pediatria dell’ospedale Santa Maria di Terni. Inoltre abbiamo regalato anche dei giocattoli alla parrocchia di Borgo Bovio in maniera tale che anche i bimbi meno fortunati hanno potuto avere un loro giocattolo. La cosa più bella è stata che molti bambini di Terni hanno regalato i propri giocattoli per la solidarietà. Ringrazio la città di Terni in particolare Andrea Barbarossa e il Comune hanno contribuito in maniera importante alla riuscita di questa grande progetto”.

Tags: