CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Narni verso il voto, De Rebotti si presenta: “Mi ricandido per proseguire il lavoro”

Politica Narni Orvieto Amelia

Narni verso il voto, De Rebotti si presenta: “Mi ricandido per proseguire il lavoro”

Emanuele Lombardini
Condividi

La candidatura di Francesco De Rebotti a sindaco di Narni (foto Cronache 24)

NARNI – A questo punto le carte si vanno scoprendo. Dopo le presentazioni ufficiali di Gianni Daniele (TpN) e di Luca Tramini (M5S) e in attesa che si svelino ufficialmente anche le liste a sostegno di Luciano Novelli ed Eleonora Pace, stamattina si è presentato ufficialmente il sindaco uscente, Francesco De Rebotti, nella sede di Palazzo del Podestà. Cinque liste ufficiali a sostegno della sua candidatura: Partito Democratico, Socialisti,  Sinistra Italiana (diversa da quella che sosterrà Novelli) e le liste civiche “Insieme Possiamo” e “Lista De Rebotti”.

LEGGI ANCHE: GIANNI DANIELE PRIMO CANDIDATO SINDACO

Con lui sul tavolo Silvia Tiberti a rappresentare il Pd; Lorenzo Bonifazi, 21 anni, studente universitario, che parla a nome della lista del sindaco, il ‘figlio d’arte’ Giulio Mancini (suo padre Gianfranco fu assessore ai lavori pubblici); Stefano Grilli di sinistra italiana, la neonata lista che sostiene l’assessore uscente Alfonso Morelli e che ospita gli ex Sel e infine Alessio Rubini dell’altra civica.

“Decisione meditata”. De Rebotti spiega bene il perchè della sua ricandidatura: “Ci ho messo molto a convincermi ho meditato a lungo sulla mia ricandidatura- spiega – ma alla fine ho deciso di ripresentarmi perché penso che possa essere utile alla città. Una città che ha bisogno di tornare a dialogare. E’ finito il trentennio 70-90 quando Narni aveva una straordinaria vivacità ed era anche più ricca. Oggi ha bisogno di riappropriarsi del dibattito su tutto. Voglio proseguire un lavoro che serva alla città e che è stato impostato in questi cinque anni, che sono stati difficili e nei quali ci sono stati parecchi problemi ma anche molte cose positive. Adesso come prima cosa comincia una campagna di ascolto con una grande iniziativa il primo aprile che vuole raccogliere tutta la città per parlare del suo presente e del suo futuro. Io posso metterci quello che ci ho messo finora. Un grandissimo impegno, che spesso mi ha tenuto lontano dagli affetti, dalla famiglia, perché quando uno fa il sindaco lo fa per tutti, non solo per quelli che lo hanno votato. Mi si può dire tutto ma non che non abbia dimostrato attenzione alla città e ai cittadini”.

LEGGI ANCHE: NARNI, AMMINISTRATIVE, ECCO TRAMINI (M5S)

Bilancio e prospettive. “Ciò che posso promettere ai narnesi – dice – è che, se verrò riconfermato, continuerò a lavorare per Narni con la stessa perseveranza e lo stesso impegno. Questo incarico io l’ho sempre svolto a tempo pieno: dalla mattina presto, a notte fonda. Non si può pensare che il ruolo di sindaco lo si possa svolgere nel tempo libero. Anche stamattina”. E ancora : “La campagna elettorale è iniziata – ha aggiunto il sindaco – mi auguro sinceramente che i miei competitor siano d’accordo con me che essa si svolga all’insegna di un solo obiettivo: quello di mettere Narni al centro di tutto. Sono innamorato della mia città e del nostro territorio Mi viene da dire che il ‘Partito Narni’ è il mio partito, prima ancora di quello politico del quale faccio parte”.

Stoccata agli avversari. E naturalmente, non è mancata una stoccata ai rivali alle prossime amministrative: “Più volte negli ultimi tempi ho sentito parlare i nostri avversari politici del fatto che la Sinistra ‘è al comando a Narni da 80 anni’. Quasi che questa fosse una colpa che deve pesare sulla testa dei narnesi. Più volte ho sentito i rappresentanti dell’opposizione ‘accusare’ quegli stessi narnesi che da 80 anni scelgono di essere amministrati dalla Sinistra, quasi che fossero responsabili di chissà quale colpa. Voglio ricordare, a questi nostri avversari, che cosi facendo si offende Narni e si offendono quelle migliaia di nostri concittadini che liberamente e democraticamente da così tanti anni hanno compiuto la loro scelta”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere