lunedì 14 Giugno 2021 - 01:46
30.7 C
Rome

Narni, restaurato il bellissimo affresco nella chiesa di S. Francesco

Le donazioni volontarie di turisti e benefattori, raccolte dall'associazione Progetto Paideia, hanno permesso l'inizio dei lavori all'interno

NARNI – Risplende nella chiesa di San Francesco di Narni l’affresco L’Adorazione dei Magi, recuperato dopo un’attività di restauro iniziata la scorso febbraio e presentata oggi. Le donazioni volontarie di turisti e benefattori, raccolte dall’associazione Progetto Paideia, hanno permesso infatti l’inizio dei lavori all’interno della cappella di San Giuseppe, un locale con soffitto a botte, interamente affrescato nel 1570 dal pittore narnese Alessandro Torresani.

Ambiente L’ambiente fu interamente dipinto con un maestoso apparato decorativo di matrice manierista impostato su quadri che rimandano alla vita di Giuseppe, Maria e di Gesù Bambino. Gli affreschi originali della cappella, alcuni unici in Italia, versano in un avanzato stato di degrado, al limite della irreversibilità.  Dopo l’approvazione del progetto da parte della Soprintendenza, per ora il restauro – svolto dal restauratore Simone Deturres – si è limitato tuttavia alla sola Adorazione dei Magi. “Le donazioni volontarie che hanno permesso l’inizio dei lavori – ha spiegato il presidente dell’associazione Progetto Paideia, Giorgio Sebastiani – sono inadeguate per il completamento del restauro o richiederebbero tempi lunghissimi per raggiungere l’importo complessivo stimato in circa 100 mila euro. Confidiamo che il restauro di un bene culturale narnese, opera di un narnese, possa proseguire anche con i contributi volontari dei cittadini narnesi e dei titolari delle attività economiche del territorio secondo le loro possibilità economiche”.

Soddisfazione Per Deturres è una “grande soddisfazione aver reso un’opera leggibile”. “Ci auguriamo – ha sottolineato – di poter proseguire nel restauro anche con gli altri affreschi della cappella, dal rilevante valore iconografico, in quanto rappresentano scene molto rare dei Vangeli apocrifi”. Alla presentazione di oggi erano presenti tra gli altri anche il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, e l’assessore comunale Tiziana Pacciaroni.  L’associazione Progetto Paideia è stata fondata nel 2005, è iscritta all’albo regionale delle Aps e in quanto tale garantisce ai propri benefattori la possibilità di usufruire dei benefici fiscali previsti dalla legge.

Progetti A partire dal 2005 ha prodotto progetti, stimolato il volontariato, reso un servizio alla città di Narni valorizzando alcuni suoi beni culturali anche con turni di volontariato per la guardiania e accoglienza di turisti. Inoltre ha organizzato mostre artistiche a tema documentate da diversi cataloghi finanziati a suo tempo dalla Fondazione Carit. Attualmente, dopo aver concordato e firmato un protocollo con la parrocchia della cattedrale di Narni e con l’Ufficio Beni Culturali della diocesi di Terni-Narni -Amelia, è impegnata a valorizzare la chiesa di San Francesco e nella realizzazione, insieme al Comune e al Centro studi storici di Narni, del progetto ‘La memoria di Narni’.

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi