CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Narni patrimonio dell’Unesco, Bruschini: “Il sindaco informi il consiglio comunale”

Cronaca e Attualità Narni Orvieto Amelia Extra

Narni patrimonio dell’Unesco, Bruschini: “Il sindaco informi il consiglio comunale”

Emanuele Lombardini
Condividi

Il Comune di Narni
NARNI – La proposta arriva dal Lions Club di Narni: fare della città del Gattamelata patrimonio dell’Unesco. Il progetto – sottoforma della costituzione di un gruppo di studio apposito – è stato messo a punto dall’associazione e sottoposta al sindaco di Narni Francesco De Rebotti. Sulla vicenda interviene il capogruppo di Forza Italia a Palazzo Eroli Sergio Bruschini.
“Esprimiamo soddisfazione per queste iniziative che promuovono la città e mettono in moto energie positive – scrive a nome degli ‘azzurri’ – Altresì però stigmatizziamo il modo attraverso il quale una proposta che interessa tutta la città è stata presentata, sia nei modi che nei tempi La proposta o progetto è stata portata a conoscenza del solo sindaco ed è stata   avanzata a ridosso della prossima campagna elettorale che si terrà a pochi mesi con una amministrazione di fatto uscente”.
“Il sindaco è sì rappresentate istituzionale di Narni – scrive Bruschini -ma pur sempre espressione di una maggioranza che ha connotati politici ben chiari. A nostro avviso il progetto si sarebbe dovuto portar a conoscenza dell’intero consiglio comunale il quale benchè in scadenza anch’esso, è espressione di tutta la città.  Non è ben chiaro di cosa ancora si tratta in quanto ancora conoscenza per pochi eletti: se è un progetto, è chiaro che li ho ha proposto ha già studiato argomentato costruito percorsi ed  idee e certamente vi hanno lavorato a più mani; se è una proposta da costruire allora speriamo sia in work in progress”.
Bruschini lancia poi la proposta: “Il sindaco  convochi un consiglio comunale aperto ove viene presentato a tutti la proposta in essere. Predisponga un bando per raccogliere idee  e professionalità, autocandidature, per costituire il gruppo di lavoro-studio. Il consiglio comunale sia poi deputato a scegliere modalità, gruppo di lavoro per iniziare il percorso. È il patrimonio di tutta la città che si vuole mettere a disposizione per esser valorizzato sia tutta la città ad esse coinvolta. Speriamo non sia soltanto uno spot elettorale”.
Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere