CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Narni, le note di Cristiana Pegoraro per i bambini di Batouri

Eventi Cultura e Spettacolo Interviste Narni Orvieto Amelia Extra Città

Narni, le note di Cristiana Pegoraro per i bambini di Batouri

Francesca Cecchini
Condividi

NARNI – Sarà il Duomo di Narni ad ospitare sabato 10 novembre alle ore 21 Suoni per il Mondo – 1MattonexBatouri, concerto di Natale organizzato dall’associazione Semi di Pace in collaborazione con la Bonifazi Group. Protagonista della serata sarà la pianista e compositrice internazionale Cristiana Pegoraro, artista umbra da anni impegnata nel sociale. L’evento, in linea con lo spirito natalizio, andrà a sostenere una raccolta fondi destinata alla costruzione della scuola primaria Sain Jean a Batouri. L’idea, nata da monsignor Faustin Ambassa Njodo, vescovo della città camerunense, prevede la realizzazione di un istituto strutturato in 3 edifici con sei aule, quattro uffici, due laboratori e due magazzini in grado di accogliere duecento bambini dai sei agli undici anni.

Il concerto di Natale – Un concerto per pianoforte solo sulle note di Gioachino Rossini, Ludwig van Beethoven, Fryderyk Franciszek Chopin e di Cristiana Pegoraro durante cui la compositrice mostrerà la forza della musica utilizzata quale mezzo per muovere la grande macchina della solidarietà. “Credo come artista – ci dice Cristiana Pegoraro – e, soprattutto come essere umano, che aiutare il prossimo sia una cosa che dovremmo fare tutti. È un passo avanti a livello etico personale. Poi, sicuramente, l’arte già in quanto tale ha in sé un messaggio di comunicazione e di avvicinamento che, attraverso le emozioni, riesce ad abbattere le barriere che noi esseri umani costruiamo. Quando un’artista è sul palcoscenico vive un momento durante cui concentra su di sé l’attenzione del suo pubblico. Suonare e condividere la musica è già un momento di magia, che fa bene all’anima. Quindi, perché non mandare anche un messaggio importante? Se ognuno di noi facesse qualcosa per gli altri, il mondo potrebbe andare un po’ meglio”.

La cultura alla base della libertà personale – Una richiesta importante, quella di suonare per un concerto di beneficenza natalizio, che arriva ad una donna molto impegnata sul fronte umanitario. Sostenitrice di diverse organizzazioni mondiali, tra cui Unicef di cui è testimonial, Amnesty International, World Food Programme ed Emergency nelle loro campagne umanitarie, la pianista accetta subito con piacere. “Sono felice che l’associazione abbia scelto me come testimonial per questo concerto di Natale. Lo scopo è molto bello. Costruire una scuola per bambini che non hanno mezzi”. E quando si parla di educazione e cultura si tocca un tasto sensibile per un’artista che da anni ne promuove il divulgarsi attraverso la scuola di cui è fondatrice e direttrice artistica, Narnia Arts Academy. Nella struttura narnese durante tutto l’anno musica e arte si fondono con studio e turismo tramite iniziative volte alla diffusione e la comprensione delle arti che si sposano con le eccellenze del territorio umbro. I progetti, che si sviluppano generalmente nei mesi invernali, culminano poi con il Narnia Festival che, durante il mese di luglio, invade il borgo trecentesco offrendo agli allievi la possibilità di confrontarsi con artisti ed insegnanti di fama internazionale. “L’educazione, secondo me, sta alla base del crescere e della libertà personale perché una persona ‘educata’, che ‘conosce’, è una persona libera”.

Quando Cristiana Pegoraro sale sul palco e presta la sua musica al servizio di chi ‘non ha voce’, cosa prova?  

C’è probabilmente in me un senso maggiore di responsabilità. Quando mi esibisco metto ovviamente sempre impegno ma in questi casi è più particolare. Sento una voglia ancor più grande del solito di suonare perché credo che in quel momento ci si possa avvicinare spiritualmente, mentalmente a queste persone. Cerco di  passare le emozioni che sono nell’esecuzione con ancor maggior forza al mio pubblico”.

“Le tue mani incontrano le mie per creare insieme armonie sconosciute, cullate dai suoni come carezze dell’anima che riaffiorano dai tempi passati in onde di piacere senza fine”. (da “Ithaca” Cristiana Pegoraro)

Per informazioni e prevendita 800.269.009 (numero verde)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere