CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Narni, la maggioranza si spacca sulla sanità, il Pd: “Puntare a ospedale con Amelia”

Cronaca e Attualità Extra

Narni, la maggioranza si spacca sulla sanità, il Pd: “Puntare a ospedale con Amelia”

Redazione
Condividi

NARNI – Maggioranza in Comune di Narni spaccata sulla questione sanità. In questi giorni ha fatto notizia lo sciopero della fame messo in piedi dall’esponente socialista e vicesindaco Marco Mercuri a difesa dell’ospedale narnese e per chiederne il potenziamento. Azione durata poco più di tre giorni, che si era conclusa dopo la firma del protocollo con l’Università che appunto ne sanciva l’avvio del potenziamento di chirurgia e ricerca.

Ora emerge la posizione del Pd con una nota a firma del segretario comunale, che critica l’azione di Mercuri dicendo che invece è necessario concentrarsi solo sull’ospedale unico narnese-amerino. Ecco di seguito la nota.

“Ospedale di Narni: molto rumore si è fatto, anche troppo forse, considerato che la sanità è un tema così importante e complesso i cui problemi non si affrontano di certo sull’onda dell’emozione o del clamore prodotto da manifestazioni estemporanee. Riteniamo inoltre che il dibattito ascoltato in questi giorni presentasse un grave limite di fondo nell’aver sottaciuto il primo degli obiettivi del nostro territorio nell’ambito della politica sanitaria vale a dire la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale. Quello è e deve restare l’obiettivo su cui concentrare l’attenzione e gli sforzi di tutti, altrimenti parlare del potenziamento dell’attuale nosocomio potrebbe risultare rassicurante sul breve periodo ma assai pericoloso sul medio lungo. Il presente dell’ospedale di via dei Cappuccini deve essere sempre collegato con filo diretto al nuovo ospedale, e è su questa interazione, programmazione che si misurano la bontà e l’efficacia delle azioni realizzate e di quelle annunciate da Regione e ASL. Questa è l’agenda che il PD narnese pone ancora una volta con forza sui tavoli istituzionali affinché si porti a compimento il percorso avviato in tal senso. Bene la delibera presentata dal direttore generale Fiaschini se, e solo se, sarà inserita all’interno di un crono programma chiaro e definito sull’uscita del bando di gara per il nuovo ospedale. Di questo si dovrà discutere nel prossimo incontro tra la Giunta regionale e quella narnese”.