domenica 14 Agosto 2022 - 23:01
30.6 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Narni, Daniele è il primo candidato sindaco: “Noi vera alternativa civica”

L'odontoiatra di area repubblicana, secondo quattro anni fa, ci riprova: "Niente alleanze coi partiti tradizionali al primo turno, ma dialogo con tutti in vista del ballottaggio, al quale pensiamo di poter arrivare. I Cinquestelle non ci spaventano".

NARNI – Il conto alla rovescia per le nuove elezioni amministrative è già cominciato. In attesa che scopra le carte il centro sinistra, la corsa per provare ad occupare lo scranno che attualmente è di Francesco De Rebotti, comincia dal centro destra. Gianni Daniele è il primo candidato ufficiale alla poltrona di sindaco, per la lista civica Tutti per Narni. L’odontoiatra di area repubblicana, ex dirigente della Federtennis ma anche ex calciatore (militò nella storica Uda Sport, seconda squadra di Narni fino agli inizi degli anni 80, che arrivò sino in Promozione e vinse anche due derby contro la Narnese) parte dal 20,8% delle scorse consultazioni, chiuse secondo, dietro all’attuale primo cittadino che riuscì di poco a superare il 50% e quindi venne eletto al primo turno.

Corsa solitaria per Daniele, come quattro anni fa, nonostante lo scenario sia parzialmente cambiato, con la variabile del Movimento 5 Stelle: “Noi andiamo da soli, perchè ormai Tutti per Narni non è più una scommessa ma una realtà consolidata – dice Daniele – che ha saputo guadagnarsi consensi proprio perchè rappresenta una alternativa civica, fatta di non politici, a chi fa della politica una professione. Noi non abbiamo mire regionali, o nazionali, ci interessa solo Narni e il bene di Narni. Da noi c’è gente che ha varie idee politiche e quelle da noi sono tutte rispettate. Siamo una lista civica e basta, con un programma chiaro che la gente conosce ed ha imparato ad apprezzare”. Dunque nessuna alleanza al primo turno con i partiti tradizionali, segnatamente Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega Nord. Ma ovviamente il discorso cambierebbe nel caso al ballottaggio: “Noi non chiudiamo le porte al dialogo, sia chiaro – dice Daniele – soltanto che al primo turno vogliamo andare con la nostra identità. Pensiamo di avere i numeri per andare al ballottaggio e in quel caso intavoleremo un discorso col centro destra e in generale con tutti coloro che vogliono fermare la corsa del centro sinistra. Se non dovessimo essere noi ad andare al ballottaggio, dialogheremo a nostra volta per vedere se e come possiamo contribuire”.

E i Cinquestelle? “Non ci spaventano – dice Daniele – perchè vanno ad erodere un bacino di voti che è principalmente della sinistra, quindi viene a nostro vantaggio. Inoltre a Narni il Movimento non ha ancora fatto del tutto breccia, mentre noi siamo una forza cittadina, radicata e consolidata”.

- Pubblicità -spot_img
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini
Giornalista, cittadino d'Europa

More articles

3 Commenti

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]