CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Narni, Alcantara rilancia: svolta ‘green’ e 150 nuovi posti di lavoro

Economia ed Imprese Narni Orvieto Amelia

Narni, Alcantara rilancia: svolta ‘green’ e 150 nuovi posti di lavoro

Redazione economia
Condividi

NARNI – Buone notizie dall’Alcantara. L’azienda chimica giapponese con sede a Nera Montoro ha infatti annunciato un progetto per l’ammodernamento del sito produttivo narnese che segnerà una vera e propria svolta in senso ‘green’ dell’azienda. Il progetto prevede 150 milioni di investimento n il supporto di Invitalia e Regione. In particolare l’Agenzia nazionale per lo sviluppo d’impresa, attraverso il contratto di sviluppo, finanzia il progetto con 10,4 milioni di euro (messi a disposizione dal ministero dello sviluppo economico). mentre palazzo Donini ha stanziato mezzo milione di euro.

Rilancio. Lo stabilimento sarà completamente riprogettato ed entro due anni sarà in grado di ottimizzare un nuovo processo produttivo privo di alcune sostanze inquinanti, come la trielina, che dal mese di aprile 2023 sarà bandita dall’Unione europea. La ‘svolta’ in chiave ambientale permetterà ad Alcantara di dotarsi di un ciclo di lavorazione totalmente privo di solventi organici e di anticipare i tempi fissati dalla normativa comunitari. Ci sarà un impatto positivo sull’occupazione: oltre alla salvaguardia  verranno creati 173 nuovi posti di lavoro.

Impegno confermato “Questo investimento – ha dichiarato l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri – conferma il nostro impegno in un’area, come quella di Terni, duramente colpita dalla crisi economica. Il progetto di Alcantara porterà un duplice beneficio: un maggiore rispetto dell’ambiente e un consistente aumento dell’occupazione, a dimostrazione del potenziale di sviluppo offerto dalla green economy” Gli fa eco il presidente e amministratore delegato di Alcantara, Andrea Boragno. Sono  riconoscente nei confronti del ministero dello sviluppo economico e di Invitalia per questo contributo, che – costituisce un incentivo importante per l’attuazione del nostro piano di sviluppo e di sostenibilità. Tale contributo inoltre rafforza ancor di più la nostra determinazione a considerare la sostenibilità un obiettivo di assoluta priori”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere