CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Morte Fidel Castro, così Perugia e l’Umbria hanno reso omaggio al lider maximo

Perugia Cronaca e Attualità Città

Morte Fidel Castro, così Perugia e l’Umbria hanno reso omaggio al lider maximo

Redazione
Condividi

Lo striscione apparso in piazza IV Novembre

PERUGIA – Si è spento a 90 anni Fidel Castro, padre della rivoluzione cubana, timoniere dell’isola caraibica per quasi mezzo secolo. La notizia della morte del leader marxista ha fatto immediatamente il giro del mondo, e numerose sono state le manifestazioni di cordoglio in tutto il globo. Anche Perugia e l’Umbria hanno ricordato, con parole e gesti simbolici, la figura di Castro.

Striscione al Curi  Poco prima dell’inizio di Perugia-Novara, in curva nord è apparso uno striscione con scritto Ciao Fidel. Inoltre, sulla recinzione divisoria fra curva e terreno di gioco, è stata posta una bandiera cubana.

Lo striscione al Curi (foto Ansa)

Lo striscione al Curi (foto Ansa)

Striscione in piazza IV Novembre– Nella serata di sabato, sulla Fontana Maggiore un gruppo di giovani comunisti perugini ha posto un grande lenzuolo con l’effige del Lider Maximo accompagnata dalla scritta Viva Fidel – Hasta la victoria siempre.

La preghiera dei frati di Assisi “Preghiamo e affidiamo l’anima di Fidel Castro al Dio della pace e della fraternità. Allo stesso tempo affidiamo il popolo cubano all’intercessione di San Francesco che è nel loro cuore, nella loro anima, nella loro vita. Quest’isola negli anni è diventata come Assisi ponte di pace”. Questo il messaggio scritto da padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro convento di Assisi. “Ricordo quando Castro arrivò a Roma nel novembre del 1996, l’unico religioso che lo incontrò fu il nostro frate del Sacro Convento di Assisi padre Nicola Giandomenico, l’allora direttore della rivista San Francesco – prosegue padre Enzo – con grande commozione penso a quell’incontro e a quello che mi disse padre Nicola che aveva invitato il leader cubano ‘ad affrontare il futuro con il cuore’ e a rendersi protagonista di apertura e non di chiusura. Sono certo che anche quell’incontro sia stato un seme importante, tra i tanti messi in campo in questi anni per raggiungere la libertà e la fraternità”.

Le parole della presidente Marini Questo il post pubblicato su Facebook dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, a poche ore dalla morte del leader cubano: “Nel 2006 ho attraversato Cuba, visitando i luoghi e le città della revolucion. La cosa più divertente i cartelloni di Fidel, la propaganda. Con Fidel si chiude il XX secolo, con le sue rivoluzioni e con le sue dittature”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere