CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Montone, entra nel clou la “Donazione della Santa Spina”

Eventi Cultura e Spettacolo Alta Umbria Extra Città

Montone, entra nel clou la “Donazione della Santa Spina”

Redazione cultura
Condividi

MONTONE – Proseguono gli appuntamenti in programma per la Donazione della Santa Spina a Montone (11-18 agosto), rievocazione storica che riporta alle gesta del Capitano di ventura Braccio Fortebracci, il cui figlio Carlo donò alla città una spina della corona che trafisse il capo di Gesù Cristo. I tre Rioni, Porta del Borgo, Porta del Monte e Porta del Verziere continuano così ad affrontarsi lanciandosi bandi di sfida, rappresentando scene di vita medievale e cimentandosi nel tiro con l’arco per conquistare il palio e di eleggere la propria Castellana. Le prove affrontate dai rioni vengono giudicate da una giuria di esperti che ne valutano la storicità, la scenografia e l’interpretazione.

Mercoledì 14 dalle ore 18 nel centro storico “Vestiti di Montone medievale”, siate dame e messere per un giorno. In piazza Fortebraccio alle 19.00 “Burattini medievali: il baule della fantasia”. Alle 21.00 rappresentazione medievale rione Porta del Borgo, “Tradimento”

Giovedì 15 nel centro storico racconti epici e burleschi. Alle 21.00 rappresentazione medievale rione Porta del Monte, “De Damnatione”

Venerdì 16 dalle ore 18 nel centro storico “Vestiti di Montone medievale”, siate dame e messere per un giorno. Alle 21.00 rappresentazione medievale rione Porta del Verziere, “Obsessio”

Sabato 17 nella chiesa di San Francesco alle 11.00 conferenza di presentazione di “Nicolò Piccinino. Storia di un capitano di ventura. Dal castello perugino di Caligiana al sogno del Ducato di Milano”. Alle ore 17.30 alla Rocca di Braccio “Guanto di sfida” con giochi popolari e alle 21.30 proclamazione del rione vincitore

Domenica 18 alle 17.30 gran corteo storico della Donazione della Santa Spina e alle 21.30 alla Rocca di Braccio splendori di musica antica a cura della Corale Fortebraccio

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere