CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Montone, la Festa del bosco all’insegna di castagne, funghi e formaggi

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Montone, la Festa del bosco all’insegna di castagne, funghi e formaggi

Redazione
Condividi

Montone

MONTONE – L’autunno porta con sé la Festa del bosco di Montone. Un appuntamento assolutamente da non mancare per il piacere che regala a tutti nel vedere bancarelle ricche di prodotti del territorio: dai tartufi ai funghi, dai formaggi al miele, dai salumi fino all’artigianato del legno, della ceramica e del ferro battuto.

E’ una bellissima festa di colori e di sapori, di tante persone che scelgono di incontrarsi a Montone per mangiare le caldarroste e le gustose pietanze proposte dalle Taverne rionali situate nei vicoli dell’incantevole borgo medioevale di Montone (cittadina aderente al club “I Borghi più belli d’Italia” e “Bandiera Arancione”, marchio di qualità turistico-ambientale assegnato dal Touring Club d’ Italia).

Il borgo ha aperto le sue porte ai visitatori oggi di buona mattina a chi ama fare escursioni a cavallo con visita all’affascinante Rocca d’Aries; alle ore 10,00 c’è l’apertura degli Stands, circa 70 espositori di diversi settori merceologici; alle ore 11,00 è prevista l’inaugurazione delle Mostre a San Fedele, a Santa Caterina e all’ ex-Prigione in Piazza Fortebraccio. E poi da mezzogiorno è un felice susseguirsi di interventi musicali eseguiti da gruppi di qualità e “Il Carrettino dei Burattini” di Amato Barbagianni , per terminare con il concerto del pianista Arturo Stalteri nella Chiesa di San Francesco.

Domenica 30 ottobre si parte con l’escursione “alla scoperta del castello di San Pietro delle Carpini” e in rapida successione interessanti appuntamenti musicali in diversi punti del borgo come il concerto della Corale Fortebraccio, proseguendo poi con la visita alle Mostre espositive e agli Stand gastronomici ed artigianali. Lunedì 31 ottobre alle ore 8 si parte per l’escursione al “sentiero Belardinelli”; alle ore 11,00 nella Chiesa di San Francesco si tiene la conferenza del prof. Salvatore Pezzella sul tema “Dalle piante curative ai patriarchi del verde”; nel pomeriggio, alle 17,30 al Teatro San Fedele, da non perdere, la proiezione del docu-film “La Valle Incantata” e poi vari intrattenimenti musicali e gastronomici. Martedì 1° novembre, nel giorno dedicato alla chiusura della 33° edizione della Festa del Bosco, c’è uno “scoppiettante” rincorrersi di iniziative di gruppi musicali, di esibizioni del Teatrino di Burattini, ed una fantastica “Caccia al Tesoro” a cura di Sistema Museo capace di coinvolgere gioiosamente famiglie e bambini.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere