CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Molino Silla, festa natalizia con Gualazzi: musica, racconti e accensione dell’albero

Cultura e Spettacolo Narni Orvieto Amelia Extra

Molino Silla, festa natalizia con Gualazzi: musica, racconti e accensione dell’albero

Redazione
Condividi

AMELIA- Un grande applauso dei ragazzi ospiti ha accolto l’arrivo di Raphael Gualazzi all’auditorium della Comunità Incontro Molino Silla di Amelia. A fare gli onori di casa Giampaolo Nicolasi, responsabile di struttura della Comunità Incontro. “Abbiamo molto apprezzato – sottolinea Nicolasi – che Gualazzi  ha accettato il nostro invito e che ha dedicato  del tempo alla nostra struttura ”.

Dopo i saluti Gualazzi per rompere il ghiaccio si è messo subito al pianoforte ed ha salutato i ragazzi con la sua musica improvvisando con classici della tradizione blues e jazz. L’entusiasmo dei ragazzi ospiti non si  è fatto attendere soprattutto  quando ha cantato i brani “L’estate di John Wayne” e “Sai”. Dopo La sua performance l’artista ha raccontato ai ragazzi la sua storia e perché ha scelto la musica. Inoltre ha risposto a tutte le domande dei ragazzi sottolineando che “La  musica è un linguaggio universale che veicola energia”. Prima di congedarsi ha regalato ai ragazzi il brano “Imagine” di John Lennon.

Poi il cantautore ha acceso le luminarie e l’immenso albero che sovrasta l’agorà,  cuore pulsante del centro di Silla. Raphael è tra gli artisti più talentuosi della scena musicale italiana contemporanea. Cantautore e pianista, ha pubblicato 4 dischi di  successo che l’hanno visto esibirsi in una serie di concerti in tutta Italia e non solo, adesso tra una tappa e l’altra del suo “Love life peace tour”, l’artista è riuscito a dedicare del tempo ai ragazzi ospiti della Comunità Incontro promettendo loro che tornerà a trovarli con la sua musica per un concerto.

Per la Comunità Incontro questo che si sta avvicinando è un periodo molto importante perché l’atmosfera che si respira a Silla è magica. Tutta la comunità vive nel ricordo di  don Pierino che amava tantissimo le feste e sapeva trasformare tutta la Comunità in un luogo caldo e pieno di amore pronto ad ospitare le famiglie dei ragazzi provenienti da tutta Italia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere