CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Modelle per un giorno, ecco il calendario delle rugbyste ternane contro gli stereotipi

Terni Sport Altri

Modelle per un giorno, ecco il calendario delle rugbyste ternane contro gli stereotipi

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Bellezza e forza fisica possono viaggiare insieme. Al di là degli stereotipi che vorrebbero le ragazze che praticano sport particolarmente “fisici”. Le ragazze dell’Umbria Rugby, la franchigia ternana che quest’anno è impegnata nel campionato di serie A con i colori del Montevirginio di Oriolo Romano e con la loro denominazione nella Coppa Italia Seven lo hanno voluto dimostrare con un calendario del tutto particolare. Ciascuna giocatrice infatti reinterpreta le figure femminili del passato in chiave rugbistica. Modelle per un giorno, le Ragazze dell’Umbria Rugby si sono fatte immortalare per rispondere alla domanda: “E se il rugby fosse sempre esistito?”.

Un calendario in chiave ironica che esalta la femminilità delle giocatrici ternane, senza cadere nel volgare e nel cattivo gusto, che le ragazze hanno realizzato attraverso una autotassazione, o meglio grazie alla ricerca – anche porta a porta- di sponsor che garantissero la copertura delle spese.

Contro gli stereotipi. L’idea che sta dietro alla scelta di fare un calendario è semplice: “Ad inizio stagione ci siamo poste l’obiettivo di aumentare i numeri del settore femminile – spiegano le Ragazze – in modo tale da poter essere nel giro di due anni un’unica identità capace di competere al campionato di rugby XV. Per far sì che questo accada c’è bisogno di visibilità e un aumento sempre maggiore del numero delle iscritte”. Quest’anno infatti, come detto, sono ospitate dal Motevirginio e negli anni passati la franchigia Umbria Rugby le ha viste protagoniste prima insieme alle perugine e poi insieme a Orvieto e Spoleto: “Così abbiamo pensato che il calendario fosse una buona idea per darci visibilità e pubblicizzare la squadra, aabbattendo lo stereotipo intorno alla figura della giocatrice di rugby. Sappiamo molto bene infatti  che in Italia non è facile giocare a rugby come lo è giocare a calcio, sia per il settore maschile ed ancor più per quello femminile. Ma per tutte noi è di importanza fondamentale che il rugby a Terni, e la nostra squadra femminile soprattutto, continui ad esistere. Il nostro sogno è vedere i colori rossoverdi nei campionati italiani di maggior prestigio”.

Così è scattata appunto la ricerca del finanziamento. Ognuna ha cominciato a muoversi con mezzi propri alla ricerca di sponsor “porta a porta”, negozio per negozio, chiedendo ove possibile dei servizi in cambio di sponsorizzazione, così da potersi procurare oltre ad un budget per la stampa anche gli abiti, una location, trucco, parrucco, fotografa e ovviamente l’editing per la postproduzione: “La risposta dei negozianti e professionisti del settore è stata da subito molto positiva. Ci ha permesso di avere nel giro di una settimana tutto ciò che occorreva per poter realizzare un servizio fotografico pensato, studiato ed impostato da noi personalmente” proseguono.

Per il rugby. Oltre a fare le ‘modelle’, le Ragazze dell’URR hanno gestito e controllato personalmente ogni fase della lavorazione, dai personaggi al cambio d’abiti: “Pensiamo veramente che il rugby sia un gioco per tutti, pensiamo veramente che sia sempre esistito. Passione, rispetto e sostegno uniti al gioco più bello del mondo rendono l’impossibile possibile” hanno scritto le Ragazze sulla loro Pagina Facebook per pubblicizzare al meglio l’evento”. Il risultato di tutto questo sarà presentato martedì 24 gennaio alle ore 17 presso la Club House del Terni Rugby in via del Cardellino a Borgo Rivo. Il ricavato del calendario, in vendita a 5 euro, ricavato verrà utilizzato per la realizzazione di eventi per le promozione del rugby tra i giovani ternani.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo