domenica 5 Dicembre 2021 - 08:18
14.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Mino Lorusso è il nuovo presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria

Vicepresidente è stata eletta la perugina Donatella Binaglia, dell'ufficio stampa della Provincia di Perugia

PERUGIA – Mino Lorusso, voce e volto della Trg Rai dell’Umbria, pugliese trapiantato a Terni, è il nuovo presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria. Lo ha eletto il nuovo consiglio, riunitosi martedì mattina nella sede dell’Ordine in via del Macello a Perugia. Vicepresidente è stata eletta la perugina Donatella Binaglia, dell’ufficio stampa della Provincia di Perugia.

E’ stato inoltre assegnato l’incarico di segretario al professionista Luca Benedetti e di tesoriere al professionista Stefano Cinaglia. Nella stessa riunione sono state assegnate le seguenti deleghe: territorio, Istituzioni e rapporti con il Sindacato, Riccardo Regi e Mino Lorusso; formazione professionale continua, Tiziano Bertini; misure a sostegno della professione, Stefano Cinaglia; comunicazione esterna, Riccardo Regi; settore radio televisivo, Francesco Petrelli; settore web, Stefano Giommini; rapporti con la scuola, Donatella Binaglia.

Auguri dall’Asu

Auguri di buon lavoro sono stati espressi dall’Associazione Stampa Umbra al neoeletto presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Mino Lorusso, alla vice presidente Donatella Binaglia e a tutti i componenti del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti che si è insediato oggi. “L’Ordine dei giornalisti dell’Umbria e tutti gli altri organismi di categoria -s scive l’Asu in una nota  sono chiamati ad un impegno costante e gravoso in difesa della professione giornalistica che ha visto progressivamente, soprattutto in questi ultimi anni, aumentare i fattori di crisi e le diverse criticità legate al lavoro ed al riconoscimento della professionalità di chi fa Informazione. E’ una situazione complessa, soprattutto in Umbria, che necessita di soluzioni straordinarie che possono arrivare solo da un lavoro comune e dalla forte cooperazione tra gli organismi rappresentativi dei giornalisti umbri a cominciare proprio da Ordine e Sindacato per cercare di arginare una deriva che pare inarrestabile. Per questo apprezziamo in modo particolare che tra le deleghe assegnate vi sia anche quella relativa ai rapporti con il territorio, le Istituzioni e il Sindacato, a segnare una rotta precisa.  Siamo certi che tutti i neo eletti, con le loro competenze, personalità e diverse sensibilità, sapranno pienamente corrispondere  a questo impegno”.

Il buon lavoro dall’Ussi

Il Consiglio Direttivo dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) Umbria, anche a nome di tutti gli iscritti, si congratula con Mino Lorusso, eletto quest’oggi nuovo presidente dei giornalisti umbri, con Donatella Binaglia eletta vicepresidente e con l’intero consiglio che si è insediato per la prima volta dopo le recenti elezioni e nel contempo ringrazia il Consiglio uscente per il lavoro svolto.

“Il nuovo consiglio – scrive l’Ussi – sarà chiamato a guidare la nostra professione in un momento molto difficile per la stessa, soprattutto in una regione come l’Umbria che sta pagando un forte dazio in termini di ridimensionamento dell’offerta e delle opportunità lavorative. Ciò vale ancora di più per coloro che quotidianamente sono chiamati a raccontare, nella pluralità dei media, le vicende delle realtà sportive della regione. Nella certezza che proseguirà il rapporto di fattiva e proficua collaborazione ormai intrapreso da diversi anni, formuliamo i nostri più sinceri auguri di buon lavoro”.

 

Le congratulazioni di Tesei

“Le più sincere congratulazioni”, sono state espresse dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, anche a nome dell’intera Giunta regionale, al nuovo presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Mino Lorusso, e a tutto il nuovo Consiglio. “Il periodo storico che stiamo vivendo – ha scritto la presidente nel suo messaggio – ha acuito le difficoltà e le complesse vicissitudini che il settore del giornalismo stava già attraversando. Mi auguro che il lavoro dell’Ordine possa essere quanto mai di supporto alla categoria nelle nuove sfide che è chiamata a affrontare, ribadendo, da parte nostra, la massima disponibilità di collaborazione, nel rispetto dei reciproci ruoli. Nell’attesa di poter incontrare i rappresentanti del nuovo direttivo regionale, invio un augurio di buon lavoro”.

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi