CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Migranti, accoglienza e volontariato: doppia iniziativa a Terni

Cronaca e Attualità Terni Extra

Migranti, accoglienza e volontariato: doppia iniziativa a Terni

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Migranti e accoglienza. Ma soprattutto, il cuore di Terni e la lunga storia di apertura ed inclusione della città. Se ne parlerà martedì 20 giugno alle 18 nel corso del convegno “Il fenomeno migratorio nella città di Terni. Una lunga storia di accoglienza”, presso la chiesa di Campomicciolo che inaugurerà la quarta tappa della ostra itinerante “Venti volte San Martino”, mostra documentaria delle Opere Segno della Caritas diocesana. Interverranno  Francesca Malafoglia vice sindaco di Terni, Emanuele D’Amico capo gabinetto della Prefettura di Terni, Sabrina Borghi responsabile del servizio edilizia scolastica della Provincia di Terni, don Angelo D’Andrea parroco del Cuore Immacolato di Maria. Modera Ideale Piantoni direttore della Caritas diocesana di Terni.

La mostra. Da venti anni l’associazione di volontariato “San Martino”, attraverso la gestione delle opere segno della Caritas diocesana, è al servizio della promozione integrale della persona, dell’inclusione sociale di persone svantaggiante, con opere che sostengono, riabilitano e promuovono la persona attuando interventi innovativi e significativi rispetto ai bisogni emergenti. La mostra, che sarà aperta fino al 26 giugno negli orari di apertura della chiesa e che passerà per altri 25 parrocchie diocesane,  si articola in una decina di pannelli dedicati alle opere segno della Caritas con immagini e brevi testi esplicativi dell’attività svolta nei settori di principale intervento: emergenze territoriali e mensa “San Valentino”, carcere, Cittadella della solidarietà, agenzia formativa, Cresciamo insieme, immigrazione.

Venti anni di solidarietà ripercorsi attraverso le principali tappe: la mensa San Valentino aperta nel 2001, all’emporio solidale di Terni del 2014 e quello di Amelia e Narni nel 2016, alle attività del centro di ascolto in carcere e il progetto “Arte in carcere”, al Centro di Ascolto Caritas di via Vollusiano per la prima accoglienza, ascolto, orientamento, fornitura di vestiario e servizi per la cura personale. Dal 1998 è presente con l’ospedale della solidarietà in collaborazione con i maggiori centri ospedalieri del territorio per portare in Italia bambini, in particolare, ma anche adulti affetti da gravi malattie che non possono essere curate nel loro paese d’origine. Per gli immigrati l’attività è rivolta all’accoglienza nelle strutture a disposizione e all’inserimento sociale e, ove possibile, lavorativo delle persone. Dal 2011 il servizio immigrazione si è ampliato con la gestione del progetto destinato all’accoglienza degli immigrati richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) in collaborazione con i Comuni del territorio, dal 2014 per l’emergenza sbarchi con oltre seicento persone accolte in tre anni.

Iniziativa in Provincia. Un tema quello dei migranti e dell’accoglienza, che si lega a doppio filo ovviamente anche con le iniziative che comune e provincia stanno mettendo in piedi in questo senso. E sempre martedì 20, ma alle 11, nella sala del consiglio provinciale, saranno illustrate le iniziative che coinvolgeranno i profughi attualmente ospitati nel territorio provinciale, che saranno impiegati in iniziative di solidarietà. Interverranno il l presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, la dirigente al settore, Donatella Venti, i rappresentanti della prefettura di Terni, il presidente dell’associazione San Martino, Francesco Venturini, e i rappresentanti di altri enti e associazioni.

 

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere