CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Mercato immobiliare in chiaroscuro, in Umbria crescono le compravendite ma si abbassano le quotazioni

Economia ed Imprese EVIDENZA Perugia Terni Extra

Mercato immobiliare in chiaroscuro, in Umbria crescono le compravendite ma si abbassano le quotazioni

Redazione economia
Condividi

PERUGIA – Crescono le compravendite di case in Umbria ma si abbassano le quotazioni. Sono i dati che emergono dalle statistiche regionali dell’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, che analizza l’andamento del mercato immobiliare delle abitazioni nelle regioni, con approfondimenti e focus per ogni provincia. Nel 2018 il volume delle compravendite di abitazioni nella nostra regione ha registrato un incremento del 6,2% rispetto al 2017, continuando la fase espansiva iniziata nel 2014. Infatti, nell’ultimo quinquennio, il mercato residenziale è cresciuto del 31,6% rispetto all’anno di maggiore contrazione dei volumi, il 2013.

 

Compravendite di abitazioni A livello provinciale, nel 2018 sono stati registrati 5.299 scambi a Perugia e 1.888 a Terni. Rispetto al 2017 la provincia che è cresciuta di più è quella di Terni (+11,7%). Significativo il dato delle zone del Perugino (+26,5%) e della Valnerina (+19,1%), contesto quest’ultimo interessato dagli eventi sismici del 2016.

Quotazioni e dimensioni Si registra un calo della quotazione media dei capoluoghi, pari a 1.274 euro a metro quadro (in flessione dell’1,09% in termini nominali rispetto al 2017) e di quella dei comuni minori (-0,89% rispetto al 2017), pari a 1.000 euro a metro quadro. La superficie media per unità abitativa compravenduta dei capoluoghi umbri è pari a 111,4 metri quadri, in lieve aumento rispetto al 2017, mentre a livello regionale è di 121,1 metri quadri, anche in questo caso in leggero incremento rispetto all’anno precedente.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere