CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Margherita Vicario, Motta, Elio Germano e Lodo Guenzi: a Terni un mese con ‘la potenza dell’arte’

Eventi Cultura e Spettacolo

Margherita Vicario, Motta, Elio Germano e Lodo Guenzi: a Terni un mese con ‘la potenza dell’arte’

Redazione cultura
Condividi

Margherita Vicario (foto Nicolò Beretta)

E.Lom.

Un cast ricco, che promette di arricchirsi ancora, ma che già così porterà a Terni alcuni dei nomi migliori del pop, del rock e dell’indie italiano.  La cooperativa Le Macchine Celibi., fresca assegnataria della gestione del Caos da parte del Comune parte con una rassegna musicale che dal 25 agosto al 21 settembre si svolgerà all’interno dell’Anfiteatro Romano

Ripartenza “Il miglior modo per ripartire – dicono-  è rendere omaggio a due amiche che ci hanno sostenuto e tenuto compagnia, nelle nostre case: musica e arte. Lo facciamo organizzando un mese di spettacoli e concerti nel centro storico della città. Un mese per ripartire, per star di nuovo insieme e tornare a toccare con mano la “potenza” dell’arte. Gli eventi si svolgeranno in totale sicurezza, nel rispetto delle normative vigenti”

La lineup. Ad alternarsi nella serie di concerti ed eventi teatrali organizzati insieme ad Ephebia, al Caos e al Baravai in collaborazione col Letz Wine, Fat, We reading e Degustazioni musicali prevede  – con un calendario da ufficializzare – fra gli alti Motta, due volte vincitore del Premio Tenco e protagonista a Sanremo 2019 col brano “Dov’è l’Italia”, oltre ad altri nomi sulla cresta dell’onda.

Su tutti Margherita Vicario, attrice e cantante che in questo ultimo anno ha conquistato le scene musicali con brani di rottura come “Giubbottino”, dedicato agli amanti che vedono le donne usa e getta, “Mandela”, sull’attuale tema del razzismo nelle periferie (“L’italia che odia l’indiano che mette benzina”) e “Romeo”, che canta della conoscenza come difesa dai” brutti ceffi” e che in tv è stata protagonista fra l’altro nella serie Nero a Metà.

Ma arriveranno a Terni (data già fissata, 11 settembre) anche i discussi Management, già Management del Dolore Postoperatorio, gruppo di Lanciano che salì agli onori – si fa per dire – delle cronache per una blasfemia contro l’eucarestia cattolica nel corso dell’esibizione al Primo Maggio 2018, che provocò l’interruzione della diretta Rai e la risposta del leader Luca Romagnoli, pettinato come San Francesco,  che si abbassò le mutande in pubblico.

Ci saranno poi Lodovico Guenzi e Bebo Guidetti de Lo Stato Sociale,  Elio Biffi, il batterista dei Pinguini Tattici Nucleari, gli attori Francesco Montanari, Giorgio Montanini ed Elio Germano (con quest’ultimo che porterà in scena la sua personale rilettura del Mein Kampf) ed inoltre  gli Psicologi, duo emo pop fresco di disco d’oro, Francesco “Maestro” Pellegrini, chitarrista degli Zen Circus e la band ternana degli Uto, vincitori 20 anni fa di Arezzo Wave e poi diventati uno dei nomi di punta della scena indie, esibendosi da headliner o al fianco di band del calibro di Guano Apes, Blonde Redhead, Marlene Kuntz, Porcupine Tree.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere