CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ast, i fratelli Marcegaglia si presentano a Terni: “Interessati ad acquistare l’intero sito”

EVIDENZA Terni

Ast, i fratelli Marcegaglia si presentano a Terni: “Interessati ad acquistare l’intero sito”

Redazione economia
Condividi
I fratelli Marcegaglia con Antonio Alunni
I fratelli Marcegaglia con Antonio Alunni

TERNI – “Non abbiamo ufficializzato alcuna offerta perché stiamo aspettando un segnale dalla proprietà, abbiamo però segnalato per iscritto il nostro interesse, che non è estemporaneo, ma risale a diversi anni fa”, ha dichiarato venerdì mattina Antonio Marcegaglia, presidente dell’omonimo gruppo siderurgico, a Terni per ribadire ad istituzioni e sindacati il proprio interesse per Acciai speciali Terni. Con lui la sorella Emma, ad del gruppo. “Saremo da soli in partnership? È tutto da vedere, sicuramente vogliamo essere protagonisti” ha aggiunto Marcegaglia. Il quale ha quindi risposto “assolutamente sì” a chi gli chiedeva se l’interesse del gruppo è per tutto il sito nella sua unitarietà. “È un semplice dire alle istituzioni chi siamo – ha quindi spiegato Emma Marcegaglia -, quale è la nostra storia industriale e questo nostro interesse per un progetto industriale importante. Conosciamo molto bene l’acciaieria, le persone e il settore”.

“Il nostro interesse viene da lontano, abbiamo idee di sviluppo e valorizzazione dell’asset che nascono da una riflessione dai player importanti del mondo. CI sono presupposti per una valorizzazione di un progetto a lungo termine. Noi ci mettiamo la faccia, ma ovviamente in primis aspettiamo che il proprietario declini tempi e modi di vendita, aspettiamo un segnale da parte di Thyssen. Dell’acciaieria ce conosciamo le competenze e le eccellenze, quindi in un progetto Terni avrebbe un ruolo centrale, sarebbe l’occasione di un campione europeo con matrice in Italia”.

Latini. Marcegalia dal presidente e dal direttore generale di Confindustria Umbria Antonio Alunni e Elio Schettino, ha incontrato anche il sindaco Latini, L’incontro si è protratto per oltre un’ora e mezza e sono stati affrontati molti temi. “Abbiamo avuto l’occasione di conoscerci e soprattutto di scambiarci idee per il futuro del polo siderurgico e della città. I Marcegaglia mi sono sembrati molto determinati nel loro progetto per Ast”, ha commentato il sindaco Latini. “Da parte mia ho ribadito che a Terni servono lavoro, sviluppo e investimenti e che approcciarsi con la nostra città per un possibile acquirente di Ast significa entrare in contatto con una comunità che ha fortemente radicato nel suo Dna il valore della cultura industriale. Quest’aspetto è fondamentale perché significa che 150 anni di industrializzazione hanno creato a Terni professionalità e capacità specifiche, ma anche un sistema di relazioni industriali molto più complesso che altrove e una grande sensibilità alle tematiche ambientali, sviluppatasi soprattutto negli ultimi anni”.

Ambiente  A questo proposito il sindaco ha illustrato ai Marcegaglia gli interventi in corso sul progetto di recupero delle scorie e le varie problematiche ambientali sulle quali il Comune si è confrontato con l’azienda in questi anni. “Su questi temi, come rappresentanti dei cittadini, manterremo sempre alta l’attenzione, con l’obiettivo di conciliare sviluppo, tutela del territorio e salvaguardia dell’ambiente”, aggiunge il sindaco. Riguardo ai contenuti della possibile offerta di Marcegaglia, che dovrà naturalmente essere valutata tecnicamente da TK, il sindaco ha ribadito i paletti che riguardano il mantenimento e potenziamento dell’area a caldo e del sito integrato nonché dei livelli occupazionali, rimanendo quindi a favore di qualsiasi iniziativa che vada nella direzione dello sviluppo economico della città. “E’ comprensibile che il vissuto degli ultimi 25 anni ci porti a essere diffidenti, visto che l’Ast ha subito un progressivo ridimensionamento, perdendo settori di produzione e quote di mercato, con conseguenti tagli occupazionali. Fondamentale è dunque che la città e i lavoratori di Ast percepiscano nel progetto una discontinuità in positivo che dovrà prevedere la centralità di Terni nel piano industriale del gruppo”. “Se così sarà – ha concluso il sindaco – la città saprà rispondere e anche le istituzioni saranno pronte ad instaurare relazioni positive nell’interesse del territorio”.

Incontro in Regione “Abbiamo accolto favorevolmente la visita di questo pomeriggio del gruppo Marcegaglia, dimostrazione di serietà ed interesse concreto nei confronti di una realtà, l’Ast di Terni, che ha grande importanza per il nostro territorio e per il Paese tutto”. Lo afferma la presidente della Regione, Donatella Tesei, al termine dell’incontro che la stessa presidente e l’assessore allo Sviluppo Economico, Michele Fioroni, hanno avuto a Palazzo Donini con Emma ed Antonio Marcegaglia, oggi in Umbria per rappresentare a istituzioni e sindacati l’interesse nei confronti del sito ternano.“Abbiamo ricevuto informazioni interessanti – riferisce la Presidente – in merito alle intenzioni del gruppo Marcegaglia. È necessario garantire, attraverso un progetto che dia un nuovo slancio ad un settore strategico per la nostra economia – sottolinea -, il miglior futuro possibile all’Ast, ai lavoratori e al territorio, perché quando una azienda svolge al meglio la sua funzione ne trae beneficio l’intero territorio. Ovviamente nel rispetto delle procedure e della proprietà attuale”, Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti del gruppo Marcegaglia: “Abbiamo espresso un interesse serio e concreto nei confronti di una realtà che conosciamo bene, essendone clienti da tempo. Siamo stati accolti – affermano – con disponibilità e senza preclusioni, il che ci fa ben sperare nel caso in cui le eventuali trattative con la multinazionale tedesca dovessero andare a buon fine”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere