CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Maltempo, l’Umbria battuta da pioggia e vento: i fiumi sotto osservazione

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Extra

Maltempo, l’Umbria battuta da pioggia e vento: i fiumi sotto osservazione

Redazione
Condividi

Il Tevere nel tratto di Umbertide

PERUGIA – Si concentrano nell’orvietano gli effetti del maltempo, con il fiume Paglia che nella notte tra sabato e domenica ha raggiunto il livello di 4.20 metri. A darne notizia è il sindaco, Roberta Tardani, sulla propria pagina Facebook. Un “disservizio elettrico” dovuto ai temporali si è verificato in zona San Giorgio e ha interessato una casa di riposo. Tardani ha sottolineato che sono subito intervenute le squadre Enel.

Monitoraggio Il sindaco ha inoltre spiegato che la protezione civile “sta monitorando il territorio per la verifica di eventuali danni anche nei comuni del comprensorio”. Pioggia e temporali stanno interessando intanto tutta l’Umbria, con i Vigili del fuoco intervenuti per la rimozione di rami pericolanti e qualche allagamento di scantinati. Anche alcuni cartelloni pubblicitari sono stati danneggiati dal maltempo. A Terni un cartellone pubblicitario divelto dal vento ha colpito un’auto parcheggiata, senza comunque coinvolgere persone. Situazione critica anche per quanto riguarda alcuni tratti del Tevere ma anche di altri fiumi minori.

Numeri Il centro funzionale della Protezione civile ha rilevato nelle ultime 36 ore cumulati di pioggia massimi di 75 a Pistrino di Citerna, 62 ad Orvieto, 61 al Trasimeno, 47 ad Amelia, 39 a Montemartano di Spoleto. Nel pomeriggio di domenica, tuttavia «osservate piogge a carattere sparso generalmente deboli o moderate su tutta la regione; i cumulati osservati risultano attorno a 10 mm o inferiori su gran parte del territorio, con punte comprese tra 20 e 30 mm sulle zone centrali».

Perugia Il Comune di Perugia lunedì riapre le scuole in quanto la situazione meteo è “in fase di miglioramento”. Per la verità sabato mattina non è caduta una goccia d’acqua, ma l’allerta meteo “arancione” ha indotto il sindaco a tenere gli studenti a casa. Per tutta domenica i servizi regionali e comunali sono stati comunque impegnati nel monitoraggio dei corsi d’acqua, con particolare attenzione al fiume Tevere.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere