CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Lutto nel calcio umbro, è scomparso Mauro Magi

Calcio Sport

Lutto nel calcio umbro, è scomparso Mauro Magi

Redazione
Condividi

Mauro Magi (al centro) in occasione della presentazione della nuova società "Madonna del Latte San Secondo"

CITTÀ DI CASTELLO – Un malore improvviso se l’è portato via sabato 24 settembre, all’età di 66 anni, mentre si trovava nella sua abitazione. Grande cordoglio nella comunità tifernate e nel mondo del calcio regionale umbro per la scomparsa di Mauro Magi, consigliere federale della Figc e presidente onorario della società sportiva “Madonna del Latte San Secondo”. Uomo di profonda umanità, era conosciuto e stimato da tutti per il suo impegno in campo sportivo e sociale.

Fondatore nel lontano 1983 della squadra della Madonna del Latte, popoloso quartiere tifernate che stava nascendo in quegli anni, ne è stato sempre l’anima pulsante e instancabile. Sempre vicino alle esigenze dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie, si è dedicato con grandissima tenacia e passione al settore giovanile, cresciuto negli anni fino a diventare un vero e proprio fiore all’occhiello per tutta l’Alta Valle del Tevere. Senza mai perdere di vista i valori fondanti dell’amicizia e della voglia di stare insieme.

Negli ultimi tempi aveva contribuito a traghettare la società verso la fusione con il San Secondo, rimanendo presidente onorario della nuova “Mdl San Secondo”. Era stato titolare di una nota agenzia assicurativa a Città di Castello. A partire da domenica 25 settembre fino a mercoledì 28- riferisce la Figc regionale – in tutte le gare che si disputeranno in Umbria verrà effettuato un minuto di raccoglimento prima del fischio di inizio. Rinviata la gara di tra Agello e Madonna del Latte San Secondo valida per la terza giornata del campionato di Promozione.

Il funerale si svolgerà lunedì 26 settembre alle 15.30 nella chiesa parrocchiale della Madonna del Latte a Città di Castello.

Il cordoglio del sindaco Bacchetta. “Non bastano le parole per descrivere il cordoglio e la vicinanza alla famiglia che vogliamo esprimere in questa triste e dolorosa circostanza per la tragica scomparsa di Mauro Magi. Un amico prima di tutto, un uomo di sport in particolare, che amava la sua città in tutte le sue componenti a partire dalle associazioni e società rionali di cui è stato il fondatore ed instancabile promotore di mille iniziative a favore delle famiglie, dei giovani e del mantenimento delle tradizioni e del senso di appartenenza con orgoglio ad una collettività che gli ha sempre riconosciuto e trasmesso affetto e riconoscenza”. E’ quanto dichiarato dal sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, appresa la notizia della scomparsa di Mauro Magi, professionista stimato, ex calciatore-allenatore e poi fra i fondatori del Rione e Presidente della Società Sportiva Madonna del Latte e apprezzato consigliere del Comitato Regionale Umbria della Lega Nazionale Dilettanti della Figc. “Mauro Magi, specie nello sport e nelle attività aggregative di cui è stato spesso promotore ha trasmesso in particolare ai giovani, valori e sentimenti di sana competizione e voglia di stare insieme nel rispetto delle regole e della dignità umana prima del risultato. Alla sua famiglia, ai tanti amici e conoscenti, all’amico consigliere comunale Mirko Pescari – prosegue Bacchetta – vogliamo esprimere il più sentito cordoglio e vicinanza, consapevoli del vuoto incolmabile che la sua improvvisa scomparsa ci lascia assieme ad una eredità di valori umani di cui dovremo fare tesoro con orgoglio per il futuro”. Anche l’assessore allo sport, Massimo Massetti, ricorda con commozione e trasporto, “le doti umane ed il senso di appartenenza alla propria comunità rionale, sportiva e alla città, che Mauro Magi trasmetteva in ogni iniziativa e manifestazione spesso in sinergia con le istituzioni anche per il ruolo di grande prestigio ed importanza che svolgeva da tempo nell’ambito del Comitato Regionale Umbro della Lega Nazionale Dilettanti. “Ultimo in ordine di tempo – conclude Massetti – vorrei ricordare l’impegno e la determinazione che ha messo in atto assieme a dirigenti e responsabili delle società di calcio Gs Madonna del Latte e Sansecondo per giungere alla fusione in un’unica società per il bene soprattutto dei giovani e per una gestione sinergica e più solida nel segno della passione per lo sport e per il calcio, che dopo la famiglia e il lavoro erano per lui e per chi collaborava con lui, priorità da portare avanti sempre con il sorriso e il desiderio di fare il bene della collettività”

Alla famiglia di Magi vanno le condoglianze della redazione de Lanotiziaquotidiana.it.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere