CARICAMENTO

Scrivi per cercare

L’umbro-laziale Tajani eletto alla presidenza del Parlamento europeo: presto dai terremotati

Perugia Terni Politica Narni Orvieto Amelia

L’umbro-laziale Tajani eletto alla presidenza del Parlamento europeo: presto dai terremotati

Andrea Giuli
Condividi

Il deputato di Forza Italia Raffaele Nevi con Antonio Tajani

A.G.

TERNI –  Il lazial-umbro Antonio Tajani ce l’ha fatta. Nella serata di martedì, nell’aula dell’Europarlamento di Strasburgo, il 63enne parlamentare del Partito Popolare Europeo, uno dei fondatori di Forza Italia, è stato eletto dagli eurodeputati alla presidenza della massima assise elettiva del vecchio continente. Primo italiano a rivestire tale, importante incarico.

L’elezione alla presidenza Sono servite quattro votazioni per raggiungere il risultato, laddove l’esponente del Ppe ha dovuto giocarsi il ballottaggio con l’altro candidato rimasto in lizza, l’onovervole Gianni Pittella – anch’egli evidentemente italiano – rappresentante del Pd e del Partito Socialista Europeo. Tajani ha avuto l’appoggio, oltre che del Ppe, del gruppo Liberale e di quello dei Conservatori ed è stato eletto, poco prima delle ore 21 di martedì, con 351 voti contro i 282 di Pittella.img_4177

Dedica e impegni Subito dopo l’elezione, il neo presidente, nel suo primo intervento in aula, ha voluto dedicare “questa giornata e questo risultato alle vittime del terremoto, ai miei concittadini colpiti dal sisma dell’Italia centrale che non hanno più una casa e alle vittime del terrorismo. Uno dei miei primi impegni da presidente del Parlamento europeo sarà di recarmi nelle zone del terremoto”.

Il rapporto con l’Umbria Tajani è particolarmente legato al territorio umbro, essendo sempre stato eletto all’Europarlamento, negli ultimi 20 anni e passa, nella circoscrizione dell’Italia Centrale che comprende anche l’Umbria. Non solo. L’esponente ‘azzurro’, specie negli ultimi anni, è stato piuttosto attivo e presente nelle varie vicende e vertenze che hanno coinvolto l’acciaieria dell’Ast Terni, soprattutto in qualità di presidente della Commissione europea per l’Industria. In tal senso, tra le varie iniziative e campagne, Tajani ha presentato nel 2013 il primo Piano d’azione per l’industria siderurgica per sostenere la domanda sia interna che estera di acciaio prodotto in Europa grazie a interventi che permettano alle imprese siderurgiche di ottenere accesso ai mercati nei paesi terzi con pratiche commerciali leali. Recentemente, l’eurodeputato popolare è stato spesso presente ad Amelia per sostenere la campagna elettorale dalla candidata a sindaco, Laura Pernazza, poi risultata vincente. Tajani ha anche stretto un ormai consolidato rapporto di amicizia e vicinanza politica con l’attuale capogruppo di FI in Regione Umbria, Raffaele Nevi.

Biografia Tajani è nato a Roma nel 1953. Laureato in Legge, è giornalista professionista. È stato cronista del Tempo e del Giornale e inviato in Libano, Somalia, Urss. Storico esponente del partito di Berlusconi, è stato ripetutamente eletto a Strasburgo. Vicepresidente del PPE, del Parlamento europeo, vicepresidente della Commissione europea e numero uno della commissione Trasporti e poi Industria.

Reazioni “Ill gruppo provinciale di Forza Italia Giovani Terni – dichiara il coordinatore Daniele Marcelli -desidera rivolgere, con grande soddisfazione, i più sinceri complimenti all’onorevole Tajani per l’elezione odierna, riconoscimento importantissimo per il grande lavoro da lui portato avanti per più di 20 anni in tutti i principali organi istituzionali dell’Unione Europea. Siamo certi che sarà garante di un’Europa più sicura, di un’Europa più giusta e soprattutto di un’Europa più vicina ad ogni singolo cittadino”. Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Marco Squarta, dichiara di non “dimenticare il suo non sostegno a Giorgia Meloni candidata sindaco di Roma perché troppo di destra regalando di fatto la capitale ai 5 stelle. E non posso non osservare che è stato sostenuto dalla Merkel, Alfano e Monti..gente che vuole un’Europa delle lobby e delle banche e non dei popoli. Mi auguro però che ora che è stato eletto contribuisca da italiano a cambiare questa Europa profondamente sbagliata”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere