CARICAMENTO

Scrivi per cercare

‘L’Umbria si rimette in moto’: weekend delle due ruote per rilanciare la Valnerina

Terni Sport Altri Foligno Spoleto Narni Orvieto Amelia

‘L’Umbria si rimette in moto’: weekend delle due ruote per rilanciare la Valnerina

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Motociclisti uniti, da tutta Italia per rilanciare l’Umbria nel segno delle due ruote e dei motori che rombano.Il 25 e 26 marzo  va in scena “L’Umbria si rimette in moto”, un raduno di maximoto che vedrà migliaia di centauri italiani attraversare luoghi della nostra Regione: visiteranno gratuitamente musei e bellezze locali, degusteranno le meraviglie enogastronomiche del nostro territorio, oltre ad assistere a spettacoli per loro espressamente organizzati.

L’idea. Tutto ‘cotto e mangiato’ in una decina di giorni, quando attorno ad un tavolo di Amelia, col coordinamento si sono ritrovati alcuni sindaci del perugino e altri del ternano, tutti delle zone della Valnerina. Sono 24 i comuni coinvolti: Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera, Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Ferentillo, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli,Montecchio,  Montefranco, Otricoli, Penna in Teverina e Sangemini.

Rilancio dopo il sisma.   “Questo ambizioso e affascinante progetto è una vera e propria sfida e gara contro il tempo – spiega Sandra Bonafede, presidente del Maxi Moto Group – un progetto che a tempo di record ha visto unirsi tutti i comuni della Valnerina, insieme ad altri del Ternano, per dar vita a questo grande motoraduno che si svilupperà in due giorni, offrendo ai partecipanti i tre itinerari che poi confluiranno nei territori terremotati della stessa Valnerina. Gioia e divertimento sono garantiti. Ogni singolo comune ha infatti predisposto iniziative culturali ed enogastronomiche finalizzate ad offrire a tutti i partecipanti uno splendido ricordo di questo evento. Lo scopo primario di questo maxiraduno è appunto quello di ribadire che il devastante terremoto che abbiamo subito ha toccato solo una parte della regione, e questo evento servirà appunto a fare da volano promozionale al turismo e non solo quello motociclistico”.

Iscrizioni ancora possibili. Naturalmente ogni Comune coinvolto in  “L’Umbria si rimette in moto” promuoverà autonomamente la manifestazione con proprie iniziative neisocial e in altri mezzi d’informazione. Quanto a tutti i motociclisti che fossero interessati a partecipare, potranno scrivere a info@maximotogroup.it, telefonare al numero 342-08.74.487, oppure inviare una nota sulle pagine Facebook “La Valnerina” o “Maxi Moto Group” , dove potranno anche trovare il dettaglio degli itinerari e ogni altra informazione utile e visitare il sito www.umbriamoto.it

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere