CARICAMENTO

Scrivi per cercare



L’ultima pedalata di Charly: se n’è andato un pezzo della storia di Terni

Cronaca e Attualità Terni

L’ultima pedalata di Charly: se n’è andato un pezzo della storia di Terni

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – “Pronto Charly? Che ha fatto la Virgilio Maroso? Raccontami un po”. Lo chiamavi la domenica, rigorosamente al fisso, perchè di cellulare nemmeno l’ombra e lui ti raccontava tutto di quei colori biancoverdi ai quali era legatissimo. Finchè la Virgilio Maroso è stata in campo, all’antistadio prima, al campo di Borgo Rivo poi, lui c’era. A raccontare la partita con le sue personalissime telecronache che conservava gelosamente su nastri, come le telecronache e i servizi della tv privata, come i ritagli di giornale, le foto. Una memoria storica, contenuta sempre dentro il suo album. Pieno di ritagli e di articoli scritti a penna. Anche io, agli inizi della carriera di cronista, mi sono spesso affidato a Charly,  a quella sua grande passione che amava condividere con gli altri. E c’era, spesso, anche agli allenamenti della Berretti rossoverde.

Amore Charly lo vedevi in bicicletta, solo ed esclusivamente su quella, perchè il ciclismo era il suo primo amore. Magari bizzarro nell’abbigliamento, ma sempre generoso, con la sua dignità di uomo buono, sorridente, sempre disponibile. Si chiamava Giorgio Sidori, ma tutti noi lo chiamavamo Charly, come Gaul, il campione lussemburghese delle due ruote a cui era affezionato. Era pieno di aneddoti, dedicati al ciclismo, su tutti quello legata alla cronometro Perugia-Terni al momento la più lunga mai percorsa alla corsa rosa. Charly era un uomo d’altri tempi, riservato, della sua vita privata si sapeva poco e in pochi sapevano che stesse male e che negli ultimi tempi era accudito dai volontari della parrocchia di Santa Maria del Rivo. Stanotte la notizia più triste: ci ha lasciato, a 74 anni. Ciao Charly, con te se ne va un pezzo della storia cittadina.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1