CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Lotta al bullismo nelle scuole, presentato in Prefettura il progetto

Perugia Cronaca e Attualità Città

Lotta al bullismo nelle scuole, presentato in Prefettura il progetto

Redazione
Condividi

PERUGIA – Si è tenuta questa mattina, in Prefettura, la conferenza stampa di presentazione di un progetto formativo rivolto alle scuole, strutturato in un articolato percorso teorico-pratico volto a far conoscere ai docenti e ai genitori le modalità di un corretto utilizzo delle nuove tecnologie nonché la legislazione vigente in materia.

Gruppo di lavoro Tale progetto è stato elaborato da un gruppo di lavoro operante all’interno del Tavolo di coordinamento istituito a seguito della sottoscrizione del protocollo d’intesa per la prevenzione e la lotta dei fenomeni di bullismo e delle devianze giovanili avvenuta lo scorso 7 febbraio. Alla conferenza hanno partecipato l’assessore regionale Bartolini, l’assessore comunale Waguè e i rappresentanti delle istituzioni firmatarie del protocollo.

Primo passo In particolare l’assessore Bartolini ha precisato che il fenomeno bullismo costituisce una emergenza sociale ricordando anche le parole pronunciata dal presidente della Repubblica Mattarella, in occasione dell’apertura dell’anno scolastico. L’assessore Waguè ha ricordato che la sinergia tra tutte le componenti istituzionali costituisce un elemento determinante per la costruzione di un percorso virtuoso volto ad arginare e prevenire le conseguenze dannose del bullismo. Questo progetto – hanno assicurato Bartolini e la garante per l’infanzia, Serlupini – costituisce solo un primo passo, rivolto in questa prima fase, ad istituti di talune aree periferiche del territorio particolarmente a rischio per il delicato tessuto sociale.

Via al progetto Il progetto che inizierà il prossimo 27 settembre riguarderà tre gradi di istruzione e sarà poi esteso ulteriormente. In conclusione poi ogni rappresentante delle istituzioni presenti ha illustrato le iniziative poste in essere nell’ambito delle rispettive competenze tutte volte alla conoscenza del fenomeno che ha radici in una distorta concezione relazionale e culturale.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere