CARICAMENTO

Scrivi per cercare

L’orvietano Bracaletti dal sogno serie B all’esordio in Europa League

Calcio Sport

L’orvietano Bracaletti dal sogno serie B all’esordio in Europa League

Emanuele Lombardini
Condividi

ORVIETO – Una vita passata sui campi della serie C (Feralpisalò, Sassuolo, Spal), le ultime due stagioni alla Triestina, squadra con la quale ha sfidato Gubbio e Ternana ed ha sfiorato la serie B, persa nella finalissima contro il Pisa. Stasera, per Andrea Bracaletti, centrocampista classe 1983, è stata una giornata storica: ha infatti fatto l’esordio in Europa League.

Ingaggiato soltanto per l’esperienza europea da La Fiorita, la ‘Juventus di San Marino’, formazione sconfitta nella finale del campionato sammarinese dal Tre Penne e dunque qualificatasi per l’Europa League, è sceso in campo al San Marino Stadium contro gli andorrani dell’Engordany, formazione vincitrice della Coppa Principat, il secondo trofeo nazionale del piccolo stato pirenaico.

Nato ad Orvieto e cresciuto nel Ciconia, con alle spalle anche tre stagioni in B con Avellino e Cesena il centrocampista ha giocato tutta la partita, al fianco di altri elementi con esperienza professionistica come Samuele Olivi (serie A e B col Cesena), l’ex Gubbio Di Maio e Damiano Tommasi (presidente dell’Assocalciatori). Assente invece l’ex giocatore della Ternana e team manager del Rimini Adrian Ricchiuti (serie A col Catania e col Genoa).

Il neo tecnico Juri Tamburini, all’esordio assoluto in panchina dopo una vita sui campi professionistici (serie B a Modena, Cesena, Ascoli e Vicenza) gli ha dato fiducia, lui ha giocato tutta la partita tenendo le redini della squadra, sfiorando anche un paio di assist interessanti e sfiorando il gol su punizione. Ma non è bastato: la sconfitta per 1-0 contro un avversario modestissimo costringerà Bracaletti e compagni all’impresa la prossima settimana sul piccolo campo della cittadina pirenaica.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Prossimo