CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Live in Umbria: a Perugia, Spoleto e Lugnano Decibel, Gazzè, Consoli e la De Rossi

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Varie Foligno Spoleto Narni Orvieto Amelia Extra

Live in Umbria: a Perugia, Spoleto e Lugnano Decibel, Gazzè, Consoli e la De Rossi

Redazione cultura
Condividi

Presentazione di Live in Umbria (foto Belfiore)

PERUGIA – Un nuovo contenitore che vuole mettere in rete, in un unico progetto culturale e sotto un unico logo, tutti gli eventi a carattere ricorrente che Athanor Eventi ha creato in Umbria. Con la concezione di un “brand” per promuove lo spettacolo dal vivo in Umbria e per garantire la qualità ed il livello culturale dell’offerta nasce così ‘Live in Umbria’.

L’Associazione Athanor Eventi da oltre venti anni organizza in Umbria, nella provincia di Perugia e Terni, eventi di spettacolo dal vivo (stagioni teatrali, rassegne, festival, concerti). Durante la presentazione del cartellone di ‘Live in Umbria’ che si è tenuta oggi a Perugia presso la Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori (presenti Stefano Porri e Cristina Caldani, direttore artistico e organizzativo di Athanor Eventi, Massimo Perari in rappresentanza del Comune di Perugia, il sindaco di Lugnano in Teverina Gianluca Filiberti) sono stati illustrati gli appuntamenti invernali previsti al momento per il 2017: al Teatro Morlacchi di Perugia, grazie al patrocinio del Comune di Perugia e alla collaborazione dell’assessorato alla cultura, al Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’ di Spoleto, grazie al patrocinio e alla collaborazione con il Comune di Spoleto, oltre che la nuova stagione teatrale dello Spazio Fabbrica di Lugnano in Teverina(innovativo teatro creato e gestito proprio dall’Athanor Eventi che costituisce un singolare esperimento in Umbria di riqualificazione di uno spazio industriale dismesso). Gli appuntamenti di ‘Foligno Musica’, altra tappa del nuovo brand e stagione già inaugurata nel 2016, saranno invece annunciati prossimamente.

La promozione di ‘Live in Umbria’ esporterà su scala nazionale un vero e proprio “marchio” di qualità del prodotto/evento, con lo scopo di comunicare un’immagine unica seppur ramificata nei diversi contenitori e nei differenti spazi. “In un momento come quello che stiamo vivendo attualmente in Umbria, così difficile per la promozione turistica del territorio – hanno affermato Stefano Porri e Cristina Caldani di Athanor Eventi – ‘Live in Umbria’ si propone come un elemento di forte attrazione culturale, capace di catalizzare l’attenzione degli appassionati di musica da tutto il territorio nazionale, considerando che nel 2016 gli eventi umbri organizzati da Athanor hanno contato oltre 15.000 spettatori”. Athanor ha evidenziato anche che il popolo della musica “segue ugualmente gli eventi e i suoi beniamini, al di là del sisma, e quindi bisogna puntare in Umbria sugli eventi live”.

“C’è bisogno di un’idea forte unitaria, anche per la musica leggera e il pop, soprattutto per far vivere l’Umbria attraverso lo spettacolo dal vivo specialmente in questo momento” hanno poi sottolineato proponendo inoltre “una piattaforma di lavoro, un tavolo di confronto fra tutti gli operatori con la Regione Umbria, perché sarebbe bello essere adottati dalle istituzioni e poterci raccordare, non solo per le date”.

Interventi. Porri e Caldani hanno poi ringraziato le istituzioni “che ci mettono a disposizione gli spazi gratuitamente, cosa molto importante per gli operatori perché ci mettono in condizione di operare in momenti difficili”. Massimo Perari in rappresentanza del Comune di Perugia ha portato i saluti del sindaco e ringraziato Athanor per aver organizzato due eventi così importanti anche a Perugia, soprattutto in questo momento particolare per il turismo. “Significativa la nascita del brand Live in Umbria – ha detto Perari – che avvia una  strada che va approfondita. Definire Live in Umbria un ‘contenitore’ è anche riduttivo, si tratta piuttosto di un fatto culturale e che questa proposta venga da privati è da evidenziare”. “Perugia come capoluogo di regione – ha concluso – deve inoltre sempre più farsi carico di spazi adeguati per ospitare grandi eventi”.

Presentazione di Live in Umbria (foto Belfiore)

Presentazione di Live in Umbria (foto Belfiore)

Gli eventi a Perugia.  Il Teatro Morlacchi, grazie al patrocinio del Comune di Perugia e alla collaborazione dell’assessorato alla cultura, sarà la prestigiosa cornice di due grandi eventi: il 28 febbraio ospiterà la data umbra del tour teatrale ‘Eco di Sirene’ di Carmen Consoli e il 25 marzo invece Enrico Ruggeri che torna così a Perugia per celebrare i suoi quarant’anni di musica e per festeggiarli ha riunito la sua band storica, i Decibel, con il tour ‘Noblesse oblige’. Ruggeri ha chiesto specificatamente di esibirsi a Perugia e al Morlacchi visto che ripercorre i suoi inizi di carriera. Per entrambi è l’unica tappa in Umbria.

Gli eventi a Spoleto.  Il Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’, grazie al patrocinio e alla collaborazione con il Comune di Spoleto, ospiterà l’11 febbraio la Compagnia Nazionale Raffaele Paganini con ‘Il Lago dei Cigni’ e il 1 aprile l’anteprima nazionale del nuovo progetto musicale di Max Gazzè, ‘Alchemaya’, l’opera “sintonica” che sarà allestita a Spoleto dal 28 marzo e vedrà la presenza della Bohemian Orchestra di Praga. Un progetto che, dopo il debutto spoletino, toccherà i sei teatri più prestigiosi in Italia come il Teatro dell’Opera di Roma e il San Carlo di Napoli.

Gli eventi a Lugnano in Teverina.  Il 19 febbraio con il nuovo spettacolo di Barbara De Rossi si aprirà la nuova stagione teatrale dello Spazio Fabbrica un innovativo teatro creato e gestito dall’Athanor Eventi che costituisce un singolare esperimento in Umbria di riqualificazione di uno spazio industriale dismesso molti anni fa e riqualificato ad importante centro culturale. Il teatro ospiterà quindi anche quest’anno commedie di drammaturgia contemporanea. “Il teatro Spazio Fabbrica – ha sottolineato il sindaco di Lugnano in Teverina Gianluca Filiberti – si presenterà al pubblico con una nuova ‘veste’: infatti lavori di ristrutturazione eseguiti dall’Athanor in collaborazione con il PUC 3 – Regione Umbria hanno interessato una serie di miglioramenti tecnici e una nuova platea che ospita 200 spettatori”. Dunque un luogo suggestivo circondato da paesaggi umbri di rara bellezza in simbiosi con la concezione filosofica dell’Athanor che ha sempre svolto le proprie attività di spettacolo in ambienti di grande fascino.

La programmazione si aprirà il 19 febbraio con un ospite d’eccezione come Barbara De Rossi che insieme a Francesco Branchetti porteranno in scena la commedia dal titolo ‘Il Bacio’ del drammaturgo olandese Ger Thijs. Il 12 marzo sarà la volta dell’eclettica attrice Emanuela Grimalda con ‘Le difettose’, monologo per sette particolari personaggi femminili. Il 26 marzo il quintetto composto da Marco Morandi, Matteo Vacca, Francesca Milani, Francesca Bellucci e Ludovica Didonato porteranno in scena lo spettacolo ‘Insieme a te non ci sto più’ commedia divertente ambientata nel 1989 con storie di giovani e le loro incerte aspirazioni. L’ultimo appuntamento il 9 aprile sarà un evento musicale rivolto alla solidarietà verso i nostri comuni colpiti dal recente sisma. La Trasimeno Clearwater Revival capeggiata da Fiorello Primi presidente dell’Associazione Borghi più belli d’Italia in Umbria si esibiranno in concerto con l’intento di devolvere l’incasso ai borghi umbri feriti dal terremoto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere