CARICAMENTO

Scrivi per cercare



L’ex Grifone Berrettoni condanna il Gubbio: a Pordenone sconfitta 1-0

Calcio Alta Umbria Sport

L’ex Grifone Berrettoni condanna il Gubbio: a Pordenone sconfitta 1-0

Redazione sportiva
Condividi

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Stefani, Barison, De Agostini; Misuraca, Burrai, Gavazzi; Berrettoni (39′ st Bombagi); Ciurria (16′ st Germinale), Candellone. A disp.: Meneghetti, Damian, Magnaghi, De Anna, Bertoli, Cotroneo, Florio, Bassoli, Cotali. All. Tesser.
GUBBIO (4-2-3-1): Marchegiani; Tofanari (39′ st Schiaroli), Espeche, Piccinni, Pedrelli (39′ st Lo Porto); Benedetti, Malaccari; De Silvestro (39′ st Plescia), Casiraghi (43′ st Campagnacci), Casoli; Marchi. A disp.: Battaiola, Paolelli, Conti, Ricci, Battista. All. Galderisi.
ARBITRO: Carella di Bari. (Assistenti: Salvatori e Della Croce di Rimini)
MARCATORI: 9′ pt Berrettoni (P)
NOTE: al 31′ st allontanato per proteste l’allenatore del Gubbio Galderisi. Ammoniti Benedetti, De Agostini, Candellone. Angoli 1-7. Spettatori 1.150, incasso 8.340 euro. Recupero: pt 0′; st 4′.

PORDENONE – Il grande ex Candellone è rimasto a secco ma ha segnato un ex giocatore del Perugia, Emanuele Berrettoni: è bastato il suo gol per garantire al Pordenone il successo sul Gubbio (1-0). E dire che il Gubbio era partito anche bene, con Marchi a segno al minuto 8, su assist di Malaccari, retee annullata per fuorigioco. Sulla azione seguente, la rete che ha deciso poi il match: da destra Misuraca verso Candellone che tocca al volo al limite per Berrettoni che fa partire un gran tiro al volo di sinistro sul quale Marchegiani non arriva.

La risposta del Gubbio è affidata a De Silvestro che per due volte impegna bene la difesa dei ramarri, poi al 16′ Berrettoni sfiora il raddoppio, ma stavolta Marchegiani si distende e para. Ancora l’ex grifone sfiora la traversa al 30′, poi al 40′ Candellone penetra da destra e rimette in mezzo una palla che fluttua a lungo in davanti allo specchio della porta prima di venire spazzata via. Risponde Casiraghi, destro e palla in corner.
Ripresa col Gubbio ben messo che ci prova subito con Benedetti, palla a lato di poco poi al 23′ ancora Berrettoni: fuga solitaria verso la trequarti e un assist al bacio per Candellone che manca il tap-in vincente da posizione ravvicinata di un niente. Al 24′ azione in velocità sull’asse Malaccari-Casiraghi-De Silvestro e palla deviata in corner da Bindi, a seguire Barison ci arriva con la punta del piede su tiro di Pedrelli e manda in angolo. Chiusura con proteste per un presunto tocco di mani di Barison non ravvisato dall’arbitro che porta al rosso per Galderisi. Ramarri sempre più al comando.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere