CARICAMENTO

Scrivi per cercare

L’Enac gela FlyVolare: “Niente licenza, voli su Perugia non sono validi”

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2

L’Enac gela FlyVolare: “Niente licenza, voli su Perugia non sono validi”

Redazione
Condividi

Perugia, aeroporto di San Francesco

PERUGIA – Solo ieri l’annuncio in pompa magna di un nuovo Airbus e di nuove rotte in partenza dall’aeroporto San Francesco di perugia, oggi per la nuova compagnia FlyVolare arriva il clamoroso stop da parte dell’Enac, Ente Nazionale Aviazione Civile: “La compagnia – dice l’Enac- al momento non ha ancora le certificazioni per svolgere servizio di trasporto aereo commerciale e dunque non può pubblicizzare nuovi voli”.

Leggi Aeroporto di Perugia, in arrivo nuovi voli con Flyvolare

Un annuncio che ha dell’incredibile e che arriva all’indomani della conferenza stampa svoltasi a Sant’Egidio, alla quale aveva preso parte anche  Sase, gestore dell’aeroporto di Perugia, in merito al lancio di nove nuove rotte dal capoluogo umbro verso destinazioni italiane e internazionali che dovrebbero essere avviate a metà settembre.

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile precisa che in Europa, secondo la normativa vigente, possono volare solo gli operatori in possesso del Certificato di operatore aereo (Coa) e della Licenza di esercizio di trasporto aereo, titoli senza i quali è  vietato esercitare attività di trasporto aereo commerciale. “Poichè, ad oggi – sottolinea l’ente in una nota – non risulta che la società FlyVolare sia in possesso del Coa e della Licenza di esercizio di trasporto aereo, l’Enac, a tutela degli utenti del trasporto aereo, diffida tale società dal diffondere notizie al momento non confermabili e, ovviamente, dal pubblicizzare operazioni di volo e nuovi collegamenti da e per aeroporti italiani, senza aver prima ottenuto le certificazioni previste dalla normativa comunitaria”.

La risposta di Sase  “FlyVolare – scrive la società gestrice del ‘San Francesco’ in un comunicato diramato nel pomeriggio – ha già presentato domanda ed è in attesa di rilascio del Certificato di Operatore Aereo e di Licenza di Trasporto Aereo da parte di Transport Malta – Civil Aviation Directorate, stimando la positiva conclusione della procedura per la prima metà di settembre. SASE ha preso atto delle dichiarazioni del management di FlyVolare, pienamente consapevole che in assenza delle certificazioni richieste le attività di volo prefigurate non potrebbero essere avviate”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere