CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Le suore clarisse di Norcia trovano casa nella Diocesi di Lucera

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Le suore clarisse di Norcia trovano casa nella Diocesi di Lucera

Redazione
Condividi

NORCIA – Il terremoto ha tolto loro la casa, il monastero dove hanno vissuto sino all’ottobre dell’anno scorso. Da oggi però le suore clarisse del monastero di Norcia hanno trovato una nuova casa, a Biccari, in provincia di Foggia, nella Diocesi di Lucera-Troia,  nel convento messo a disposizione dai Frati Minori della Provincia di Foggia.

Ad ufficializzarlo con una nota è stato il vescovo monsignor Giuseppe Giuliano: “Fratelli e figli, sorelle e figlie, amici e amiche, è giunta tra noi la Comunità delle Clarisse che, reduce dall’esperienza terribile del terremoto in Umbria a Norcia nella diocesi di Spoleto, è stata fino ad ora provvisoriamente ospitata a Cercemaggiore in una struttura della diocesi di Campobasso”. Monsignor Giuliano, nel suo messaggio di presentazione, già in apertura ribadisce come «le Monache – questo è il nome esatto per loro, sottolinea il presule – vengono tra noi, a Biccari nel convento messo a disposizione dai Frati Minori della Provincia di Foggia, per dare inizio ad una presenza monastica nella nostra terra. Una presenza voluta e richiesta, sin dai primi giorni, nello scorso febbraio, del mio arrivo in diocesi». Nella loro clausura, ‘esperienza cristiana della fede/speranza/carità’, le Monache ricorderanno alla diocesi e non solo, tutti gli atteggiamenti della «parte migliore indicata dal Vangelo in Maria di Betania”.

“Ci ricorderanno – scrive ancora il vescovo -la parte migliore indicata dal Vangelo in Maria di Betania. Ci diranno la convenienza tutta spirituale della generosità che accredita davvero dinanzi al Dio misericordioso e giusto. Ricorderanno a noi, preoccupati dei beni di questo mondo il bene massimo e sommo del Regno di Dio, quale tesoro prezioso che i ladri non possono rubare, che la ruggine non può rodere, che la morte non solo non può vanificare ma che attraverso di essa risplende in tutta la sua luminosità. Le Monache ci ricorderanno il fascino e l’efficacia della vita discreta, dedita alla preghiera ordinata, impegnata nel lavoro ordinario di ogni giorno senza il “patologico bisogno” di visibilità e di protagonismo. Ricorderanno, soprattutto a noi preti, la presenza amorevole di quel Dio che ci conquistò il cuore e che vuole ogni giorno conquistarci il cuore per rendere gioiosa la permanente giovinezza di quelli che gli sono amici”.

Domani alle ore 17.30 nella Basilica Cattedrale di Lucera, durante la celebrazione della Liturgia della Parola nei Primi Vespri della solennità di Cristo Re, presieduta dal vescovo, la nuova comunità sarà ufficialmente presentata. Il giorno dopo, monsignor Giuliano celebrerà l’Eucaristia e benedirà i locali del monastero, dando così ufficiale avvio alla residenza delle Clarisse.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere