CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Le note di UmbriaEnsemble sposano le Torri di Properzio di Spello

Eventi Cultura e Spettacolo Foligno Spoleto Città

Le note di UmbriaEnsemble sposano le Torri di Properzio di Spello

Redazione cultura
Condividi

foto ufficio stampa Umbrò Summer Fest

SPELLO – Prosegue Umbrò Summer Fest, rassegna di concerti estivi targata Umbrò – Arci Perugia tra jazz e musica d’autore in spazi d’eccezione della regione. Domenica 19 agosto alle ore 21.30 alle Torri di Properzio di Spello protagonista sarà UmbriaEnsemble con il suo progetto “Heaven”, presentato per la prima volta qualche anno fa in occasione di Rockin’Umbria, pensato proprio per dare “nuova voce” agli artisti che nel corso degli anni sono stati ospiti dello storico festival. UmbriaEnsemble ha scelto un repertorio dalla fisionomia originale, dove la musica di Nick Cave, Robert Wyatt, R.E.M., David Byrne e tanti altri rivive nelle raffinate sonorità degli archi, che ne valorizzano la preziosità timbrica e il fascino melodico. Così, ispirata dal desiderio di “rileggere” musiche eclettiche e complesse, ma profondamente incisive e comunicative, si è venuta delineando una playlist con una fisionomia originale, tanto autentica quanto lontana dalle lusinghe commerciali. ‘Heaven’, diventato anche un disco, è stato premiato anche come ‘CD del mese’ e “tra i migliori dell’anno” dalla rivista Prog Italia. Il concerto è a ingresso libero.

Questa la formazione: Angelo Cicillini, violino, Luca Ranieri, viola, M. Cecilia Berioli, violoncello, Graziano Brufani, contrabbasso, Leonardo Cherri, pianoforte, con gli arrangiamenti inoltre curati da Fabrizio Volpi. Come solisti e come cameristi, i musicisti di UmbriaEnsemble possono vantare esperienze e riconoscimenti considerevoli in ambiti linguistici sia classici che contemporanei. UmbriaEnsemble si presenta quindi come un ensemble di alta qualità artistica e costante ricerca musicale, definito dalla critica come “punta di diamante” dell’attuale produzione cameristica italiana, modulare e agile nell’organico – dal Trio all’Ottetto, fino alla compagine orchestrale con l’Orchestra da Camera I Solisti dell’Umbria – che rende l’Ensemble polifunzionale e sempre competitivo. L’approccio di repertorio di UmbriaEnsemble è caratterizzato da vitale dinamismo aperto al confronto ed alla sinergia anche con le altre arti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere