CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Le migliori birre artiginali? Quelle umbre restano tra le migliori d’Italia

Perugia Cronaca e Attualità Terni

Le migliori birre artiginali? Quelle umbre restano tra le migliori d’Italia

Redazione
Condividi

Una birra artigianale
PERUGIA – Sul podio. Le birre artigianali dell’Umbria si confermano tra le migliori d’Italia. A stabilirlo è stata la giuria internazionale di “Birra dell’Anno”, il concorso organizzato da Unionbirrai – associazione di categoria dei birrifici artigianali italiani – che si è tenuto sabato 16 febbraio a Rimini. Cento giudici hanno valutato le 1.994 birre in gara, presentate da 327 produttori italiani e divise in 41 categorie, per ciascuna delle quali sono state scelte le tre migliori proposte brassicole in concorso. È il marchigiano Mukkeller il miglior birrificio d’Italia, ma a trionfare sul palco della Fiera di Rimini sono stati anche quattro produttori artigianali umbri, che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti per le loro creazioni birrarie.

 

Le migliori Pluripremiata Fabbrica della Birra Perugia, birrificio di Pontenuovo di Torgiano (PG), che ha inanellato due argenti – uno per Cosmo Rosso, una birra ambrata di ispirazione britannica, l’altro per Suburbia, una English Ipa – e un bronzo con Calibro 7, una American Pale Ale. Sul gradino più alto del podio il Birrificio Artigianale Fortebraccio di Santa Maria di Sette, Montone (PG), con la sua Birra del Bosco Castagne e Miele, e il birrificio Magester di Ferentillo (TR), che si è affermato nella categoria dedicata alle Extraordinary Ale e Lager, con la sua La Pepata. Un argento e un bronzo li ha portati a casa anche Birra dell’Eremo di Assisi (PG) grazie alla Selva 2018, seconda tra le White Italian Grape Ale (realizzate con uve bianche), e alla Madue, terza nella categoria delle fruit beer.

Apprezzate “Le proposte dei nostri birrifici artigianali sono sempre più apprezzate dentro e fuori i confini nazionali”, ha spiegato Vittorio Ferraris, presidente di Unionbirrai, a margine della premiazione. “Questo concorso – ha proseguito – vuole premiare le eccellenze di un comparto in crescita, da Nord a Sud del Paese. La straordinaria ricchezza delle tradizioni agroalimentari italiane si riflette nelle nostre birre, realizzate spesso con prodotti tipici del territorio interpretati con la creatività e la maestria tipiche del nostro Paese”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere