CARICAMENTO

Scrivi per cercare

La Ternana sfata il tabù Monopoli grazie a Salzano e avanza al secondo turno dei playoff nazionali

Calcio Sport

La Ternana sfata il tabù Monopoli grazie a Salzano e avanza al secondo turno dei playoff nazionali

Redazione sportiva
Condividi

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti; Rota, De Franco, Mercadante; Triarico (15’st Tazzer), Carriero, Giorno (33’st Tsonev), Piccinni, Donnarumma; Cuppone (15’st Salvemini), Fella. A disp:  Antonino, Pecorini,  Maestrelli, Antonacci, Hadziosmanovic, Arena, Mariano, Nanni, Oliana. All. Scienza.
TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Parodi, Diakité, Bergamelli, Celli; Paghera (20’st Verna), Salzano, Palumbo (33’st Mammarella); Furlan, Ferrante, Defendi (20’st Partipilo). A disp: Tozzo, Marcone, Nesta, Russo, Sini, Mammarella, Damian, Vantaggiato, Marilungo, Torromino. All.Gallo
ARBITRO: Gariglio di Pinerolo (assistenti: Testi-Valente IV Uomo Maranesi)
MARCATORI: 8’pt Salzano
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Prima della partita osservato un minuto di silenzio per le vittime del Coronavirus. Ammoniti: Defendi (T), Diakitè (T), Paghera (T), Fella (M), Damian (T) Calci d’angolo: 8-0 Recupero:1’pt 5’st

MONOPOLI – La Ternana vince per la prima volta nella sua storia a Monopoli e supera il primo turno dei playoff. Rossoverdi positivi solo a metà ma alla fine ha prevalso il fatto che la squadra aveva già tre partite nelle gambe, rispetto ad un Monopoli al rientro dopo quattro mesi. Decide Salzano.

Le scelte. La Ternana sceglie il 4-3-3 con Celli al posto di Mammarella, Salzano in mezzo al posto di Verna e tridente con Ferrante supportato da Furlan e Defendi. In casa Monopoli Cuppone in attacco al posto di Jefferson, che si è infortunato nella rifinitura e non va nemmeno in panchina,  Triarico al posto di Tazzer.

Primo tempo. Si parte al piccolo trotto, col Monopoli che tiene palla. Al 9′ la prima occasione con Cuppone che intercetta il tiro dalla distanza di Giorno ma manda fuori. La risposta della Ternana è con Defendi che sfiora di testa la punizione di Furlan quel tanto che basta per costringere Menegatti alla respinta di pugno. Il Monopoli non spinge, non ne ha bisogno perchè gli basta il pari e si limita a giocare di rimessa, con Scienza che infatti invita i suoi ad aggredire gli avversari. La Ternana è sempre la stessa, lenta e macchinosa. Solo sprazzi di calcio: al 27′ Defendi ha una buona palla sul cross dalla destra di Palumbo, palla troppo lunga. Sul rovesciamento, Giorno va vicinissimo al gol: tiro da 20 metri, palla sopra la traversa.

Occasionissima rossoverde al 41′, in uno dei pochi sussulti del match: Parodi controlla e mette in mezzo per Ferrante che a mezza altezza sfiora il palo a portiere battuto. In questo caso molta sfortuna, per le Fere. Il Monopoli risponde: scambio Fella-Cuppone che poi da solo entra in area e tira, Diakitè si immola. Si va al riposo sullo 0-0 e ancora una volta, la Ternana non è mai riuscita a costruire una vera azione da gol.

Secondo tempo. Si riparte col Monopoli in avanti: subito tentativo proibitivo di Cuppone dalla lunghissima distanza, tiro fuori misura. Ma all’8′, complice l’errore di un difensore locale, Salzano si fa trovare pronto alla girata in rete. Poco dopo Diakitè manda in angolo di testa una punizione del Monopoli. Gallo toglie a questo punto due ammoniti (Defendi e Paghera) per evitare rischi, inserendo Partipilo e Verna.

Il Monopoli si butta in avanti, ma la Ternana in difesa ha un’arma in più chiamata Diakitè: ancora una volta monumentale il franco-maliano, che si sacrifica anche su Fella, chiudendo sul nascere una buona occasione per i pugliesi.Al 31′  Carriero serve Salvemini solo in area, ma l’ex rossoverde entrato da poco,. sbaglia clamorosamente lo stop e l’occasione sfuma; Gallo inserisce Mammarella e Damian per Palumbo e Furlan, forze fresche nel finale per difendere il preziosissimo vantaggio, con la squadra che passa al 3-5-2.

La Ternana si chiude, il Monopoli prova a spingere ma non ne ha più. Al 47′ la Ternana ha l’occasione per chiudere: Partipilo lancia Verna in contropiede, che salta il portiere ma non calcia. Palla in mezzo di Salzano per lo stesso Partipilo, che di testa da due passi centra Menegatti. La parata di Iannarilli su Tsonev chiude il conto. La Ternana si qualifica al secondo turno dei playoff nazionali, non sarà testa di serie: lunedì di nuovo in campo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere