CARICAMENTO

Scrivi per cercare

La Ternana chiude l’andata a Castellammare, Lucarelli: “Avversario fra i più duri del girone”

Calcio Sport

La Ternana chiude l’andata a Castellammare, Lucarelli: “Avversario fra i più duri del girone”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Il girone di andata della Ternana si chiude domenica 17 alle 17.30 a Castellammare di Stabia contro le Vespe dell’ex foggiano Padalino e del neo ds Peppino Pavone. Cristiano Lucarelli, tecnico rossoverde ne ha parlato in conferenza stampa

““In settimana abbiamo lavorato in modo intenso come sempre. Per quello che abbiamo visto nei video, la Juve Stabia è quella che gioca meglio, hanno gamba e attaccano molto con gli esterni di difesa. E’ una squadra che ha tutte le caratteristiche per crearci difficoltà, giocano molto bene, Padalino è un allievo di Zeman ed è un cultore del 4-3-3, hanno giocatori di grandi qualità. C’è Berardocco che è molto bravo a fare gioco davanti alla difesa, c’è Troest in difesa con cui ho giocato al Parma ed un centravanti molto fisico. Ci sono tutti i presupposti per avere una giornata difficile: se avremo lo stesso livello di attenzione e di corsa allora anche noi potremo dire la nostra, altrimenti sarà tosta”.

Una delle migliori. Lucarelli aveva già definito questa sfida molto insidiosa e continua a ribadirlo: “Dal punto di vista del gioco prodotto la Juve Stabia è stata una delle migliori squadre del girone, ma proporzionalmente a quello che produce ha meno punti di quelli che avrebbe meritato. Ho visto la partita contro il Foggia, per 80 minuti hanno fatto loro la partita. Sono quelle squadre che se le affronti in giornata è davvero dura”

Il modulo. Piccole variazioni tattiche possibili: “Abbiamo lavorato in settimana anche sul 3-4-3, per avere un alternativa. La Ternana ha bisogno, per essere imprevedibile, di giocare ad alta intensità e correre tanto, se non ci muoviamo e non rincorriamo l’avversario, mi posso inventare qualsiasi modulo ma saremo sempre prevedibile. Se invece ci sarà pressing con gli attaccanti, se faremo sovrapposizioni ed essere cinici, non togliendo il piede dall’acceleratore, allora possiamo essere imprevedibili anche con il 4-2-3-1″

Le ultime. A parte il rientro di Falletti dalla squalifica, non dovrebbero esserci novità. Mammarella e Frascatore dovrebbero tornare a pieno regime da martedì, mentre Celli è appena rientrato in gruppo, ancora fermo Diakitè. Si va quindi verso la conferma della squadra di domenica con Falletti che si riprende il posto in regia e Vantaggiato quello in avanti, con l’esclusione di Raicevic.

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere