CARICAMENTO

Scrivi per cercare



‘La Saga degli Alburni’, Fabrizio Bandini presenta la sua opera

Perugia Cultura e Spettacolo Varie Interviste Extra Città

‘La Saga degli Alburni’, Fabrizio Bandini presenta la sua opera

Redazione cultura
Condividi

Parlaci della tua opera, come nasce?

Buongiorno, per la Saga degli Alburni questo è un ritorno. Ho pubblicato la prima edizione della Saga nel 2007, sempre nella Collana Narrativa della Midgard. Ora torna, dopo undici anni, in formato ebook. L’opera nasce dalla mia passione per la letteratura epica europea ed è un tentativo, spero riuscito, di riproporre quel mondo antico ai nostri giorni. Di evocarlo in qualche modo. Come ho fatto anche per Il Canto di Midgard. La Saga è ambientata nella nostra penisola, poco dopo l’invasione dei popoli Italici, un ramo degli Indoeuropei. Troviamo gli Umbri, i Latini, i Sabini, i Falisci, i Volsci, i Sanniti, gli Equi e gli Aurunci. Nel Canto di Midgard raccontavo dell’Europa più antica, quella dell’Età dell’Oro, qui siamo qualche secolo dopo, al tempo delle grandi migrazioni Indoeuropee.

Chi sono i protagonisti principali della Saga?

La Saga porta con sé uno schema classico della letteratura epica europea, due re e una principessa contesa. Il primo è Alburnio, re degli Umbri, dal quale deriva il nome stesso della Saga. Il secondo è Dago, il re dei Volsci. La principessa è Domizia, splendida ragazza sabina, dalla bellezza mozzafiato. Per lei i re si faranno la guerra. Una guerra feroce e sanguinosa. Nella Saga ci sono alcuni personaggi più positivi e solari e altri più negativi ed oscuri. C’è una lotta costante fra l’Ordine e il Caos. Ma sopra a tutti domina il Fato. Sopra i destini dei re e dei popoli. Ho voluto soprattutto sottolineare questo concetto dell’antica tradizione europea.

Quali sono le fonti di ispirazione della Saga?

Le fonti principali sono l’immortale Iliade di Omero, con la bella Elena di Sparta contesa, e l’Eneide di Virgilio, a cui rendo omaggio con l’esergo iniziale. Ma dentro ci sono anche elementi di ispirazione provenienti dalle saghe nordiche, come la Volsunga Saga e il Nibelungenlied. D’altronde il termine Saga stesso viene dalla tradizione nordica, a cui sono molto legato. Si richiama insomma tutta l’epica europea, nella sua sostanziale unità.

Come mai la scelta di pubblicare un ebook?

Dopo aver pubblicato parecchi libri cartacei, tradizionali, volevo provare anche l’ebook. Unire l’antico con il moderno. Midgard continuerà a pubblicare soprattutto libri cartacei, ma aprendosi nel contempo all’editoria digitale dell’ebook. In futuro percorreremo entrambe le vie. Tradizione e innovazione.

Progetti futuri?

Ho parecchie cose che bollono in pentola. Ma diamo tempo al tempo. Per il prossimo libro targato Fabrizio Bandini ci sarà da attendere ancora un po’. Le cose migliori infatti hanno una lunga e meditata gestazione.