CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cala la mannaia della chiusura per Electroterni: lavoratori con la cassa straordinaria

EVIDENZA Terni

Cala la mannaia della chiusura per Electroterni: lavoratori con la cassa straordinaria

Redazione economia
Condividi
Gli operai della Electroterni
Gli operai della Electroterni

TERNI – Ancora un duro colpo per il tessuto economico e per l’occupazione dell’area ternana.  Il reparto di viale Centurini dell’Electroterni chiude e per i 14 lavoratori dell’azienda siderurgica ternana scatta la cassa integrazione straordinaria.E’ stato firmato martedì al ministero del Lavoro l’accordo per l’ammortizzatore sociale attivato per cessazione dell’attività dell’azienda siderurgica ternana.

L’aiuto L’aiuto agli addetti ha una durata di dodici mesi e arriva a margine di una lunga vertenza che ha impegnato le sigle sindacale dei metalmeccanici. Fiom, Fim, Uilm e Fismic già a fine 2019 avevano firmato un’intesa con la Regione per l’avvio di politiche attive del lavoro, ossia finalizzate alla riqualificazione e quindi al ricollocamento dei lavoratori coinvolti nella chiusura. Nell’accordo con Electroterni, azienda nata trenta anni fa come verticalizzazione degli acciai magnetici un tempo prodotti dalle acciaierie ternane, i rappresentanti delle tute blu hanno trovato la soluzione per la riassunzione di quattro dei 14 addetti di viale Centurini, che torneranno a lavorare in un altro reparto dello stesso Gruppo industriale.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere