CARICAMENTO

Scrivi per cercare

La magia del Natale ad Assisi per grandi e piccini

Eventi Cultura e Spettacolo Assisi Extra Città

La magia del Natale ad Assisi per grandi e piccini

Redazione cultura
Condividi

ASSISI Taglio del nastro domani (8 dicembre) per Natale ad Assisi. Si inizia a partire dalle ore 16.45 con l’accensione dell’Eco Albero di Natale realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Arnaldo Fortini, volto a diffondere un forte messaggio di sostenibilità ambientale. Messaggio che verrà illustrato direttamente dal sindaco Stefania Proietti che presenzierà l’inaugurazione. Piazza del Comune diventerà la Piazza dei Presepi: il colonnato del Tempio della Minerva, per la prima volta, ospiterà infatti un presepe a grandezza d’uomo, mentre nelle sale degli storici palazzi saranno allestite la “Mostra dei Presepi della Terra Santa”, il “Presepe artistico napoletano del ’700” con il contributo di Antonietta Mancinelli Angeletti, la “Mostra dei Presepi artistici” a cura di Franco Paccamiccio, e la “Mostra d’arte presepiale” a cura del Club Unesco Assisi. Allo scoccar delle 17 si accenderanno tutte le luci. Le elaborazioni grafiche e sonore, grazie alla tecnica del videomapping, trasporteranno il pubblico in un viaggio virtuale di grande impatto emotivo. Dedicata ai più piccoli è invece la Casa di Babbo Natale allestita dentro il teatro Metastasio, un luogo incantato costruito dai suoi aiutanti Elfi. A catturare l’attenzione, fin da quando si varcherà la soglia d’ingresso, sarà l’odore dei biscotti appena sfornati nella cucina. Dopodiché, i bimbi troveranno il calore del grande camino, la poltrona gigante di Babbo Natale e il letto dove riposa dopo i suoi lunghi viaggi. Saranno direttamente gli elfi a guidarli nell’atmosfera delle feste tra canti, storie e spettacoli di giocoleria. E, ancora, accompagnandoli nel loro rifugio, i bambini potranno anche gustare golose merende, caramelle, cioccolatini e bevande calde. Presente anche un immancabile elfo che raccoglierà le letterine imbucate nella speciale cassetta postale tutta rossa. Largo spazio poi ai giochi di una volta grazie alle mille attrazioni che riserva il Museo del Giocattolo: a palazzo Frumentario, dalle 15 alle 19 (nei giorni feriali a partire invece dalle 16, nei festivi dalle 10), si potrà visitare il museo attraverso un viaggio per tematiche (giochi popolari, giochi del lavoro, fantascienza, spettacolo, teatro d’ombra, cinema e pre-cinema e mondo della scuola). L’ingresso è libero e aperto a bambini di tutte l’età e ad adulti affascinati dal magico mondo dei giochi. Oltre al mercato del giocattolo – una collezione di più di 1000 giocattoli d’epoca – previto anche uno spettacolo di ombre proiezioni del primo cinema attraverso una preziosa lanterna magica dell’800 che proietta antiche lastre colorate, il suono di un carillon dell’epoca (spettacoli ogni 20 minuti).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere