CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Insulti razzisti a un avversario, 10 turni di squalifica a giocatore del Cerbara

Perugia Cronaca e Attualità Alta Umbria

Insulti razzisti a un avversario, 10 turni di squalifica a giocatore del Cerbara

Redazione sportiva
Condividi

CITTA’ DI CASTELLO – Una squalifica esemplare, quella comminata dal giudice sportivo del Comitato Regionale Umbro della Figc Marco Brusco a Danio Rossi, difensore e leader del Cerbara, formazione tifernate che milita nel girone A di Prima Categoria. Brusco, visto il referto consegnato dal signor Granci di Città di Castello dopo Cerbara-Pianello disputata domenica, gli ha infatti inflitto ben dieci giornate di squalifica.

Motivo della squalifica sono gli insulti a sfondo razziale proferiti da Rossi a Mostafà Berradi nell’ambito di uno scontro di gioco al 35′ st che li ha visti entrambi uscire dal campo con un cartellino rosso. Berradi ha colpito al volto con una gomitata e Rossi ha reagito: “si rivolgeva verso lo stesso profferendo frase dal contenuto razziale”, dice il comunicato. Da qui la decisione del giudice sportivo, che contestualmente ha fermato per due turni Berrardi

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere