lunedì 14 Giugno 2021 - 01:07
30.7 C
Rome

Inchiesta sanità, riuniti processi per presunti concorsi truccati

L'udienza relativa all'unico procedimento quindi scaturito è stata rinviata al 14 giugno quando cominceranno a essere affrontate le questioni preliminari del dibattimento

PERUGIA – Riuniti dal tribunale di Perugia i due tronconi processuali relativi ai presunti concorsi pilotati all’ospedale del capoluogo umbro tra l’inizio del 2018 e la metà di aprile 2019. Il provvedimento riguarda il processo con il rito immediato nei confronti dell’ex sottosegretario e segretario regionale del Pd Gianpiero Bocci e quello nel quale sono coinvolti, tra gli altri, lo stesso ex esponente del Partito democratico, l’ex presidente della Regione Catiuscia Marini, l’ex assessore regionale alla Sanità Luca Barberini e gli allora vertici dell’Azienda ospedaliera accusati di avere fatto parte di una presunta associazione per delinquere finalizzata alla “manipolazione sistematica dei concorsi pubblici” banditi dall’ospedale e dall’Usl Umbria 1.

Udienza L’udienza relativa all’unico procedimento quindi scaturito è stata rinviata al 14 giugno quando cominceranno a essere affrontate le questioni preliminari del dibattimento. La riunione dei procedimenti è stata chiesta dai pubblici ministeri mentre i difensori degli imputati si sono opposti. “Non siamo d’accordo con la decisione perché viola il diritto di Gianpiero Bocci ad un processo in tempi ragionevoli e perché la revoca del giudizio immediato non è prevista dalla legge” ha sottolineato il suo difensore, l’avvocato David Brunelli. “Il mio assistito è sotto processo da ottobre 2019 – ha aggiunto il legale – e alla prossima udienza del 14 giugno dovrà ancora assistere alla discussione sulla costituzione delle parti civili. Una chiara violazione del giusto processo inteso nella sua ragionevole durata”.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi